Home Spettacolo

Le Casalinghe contro Nicolette Sheridan: finzione e realtà si incrociano sul set di Desperate Housewives

0
CONDIVIDI

In attesa che, durante la prossima stagione televisiva, Rai Due trasmetta la sesta serie di Desperate Housewives, le vicende legate alla vera vita sul set di Wisteria Lane continuano ad appassionarci. Nella querelle che vede Nicolette Sheridan contro Marc Cherry, intervengono le quattro casalinghe protagoniste dello show.

Dopo aver detto di non voler entrare nel merito della vicenda (solo Eva Longoria si era espressa, cercando di non prendere chiaramente le parti dell’uno o dell’altro contendente), Bree, Susan, Lynette e Gabrielle si sono incontrate durante una delle loro solite partite di poker e chiacchiere e, tra un margaritas e l’altro, hanno sparlato di Edie Britt. Sembra o no uno degli episodi dell’amatissima serie?

Finzione e realtà si mescolano in questi giorni sul set di Desperate Housewives, e il quadretto appena descritto non è lontano da quello che è realmente avvenuto. Marcia Cross, Teri Hatcher, Felicity Huffman ed Eva Longoria Parker hanno fatto gruppo per comunicare al mondo che loro stanno dalla parte del creatore della serie, Marc Cherry:

Non siamo a conoscenza di cosa Nicollette possa aver provato di persona – scrivono le quattro star nel comunicato – ma non abbiamo mai visto il set come un ambiente di lavoro ostile, l’amicizia ed il supporto che Marc Cherry, il cast, la crew ed i produttori hanno saputo creare in questi sei anni hanno fatto sì che il set delle Casalinghe Disperate sia un luogo di lavoro fantastico per cui siamo grate ogni giorno”

E se c’è qualche voce non ufficiale che giura che le “ragazze sono tutte dalla parte di Nicollette, ma non possono esporsi perchè hanno troppo da perdere“, o un’altra, molto vicina alle protagoniste della serie, che sentenzia “Marc pensa di essere divertente, ma in realtà è arrogante e cafone. Le ragazze lo sopportano perchè è considerato un genio nel suo lavoro e questo tipo di atteggiamento è tollerato nell’ambiente televisivo, se sei bravo in quello che fai“, queste, fonti anonime sono e tali restano.
Per le quattro attrici il set prima di tutto, anzi ciò che la gente pensa sia il set: “Sarebbe irresponsabile – scrivono – se noi permettessimo che il pubblico pensi che essere parte di questo show è una cosa brutta, quando è nientemeno che una benedizione“.

Ma la facciata delle case di Wisteria Lane, così come quella delle persone che ci vivono, non è forse sempre un’impeccabile maschera che nasconde quello che succede in tutte le ‘normali’ famiglie, ma che è bene non si sappia in giro? La realtà e la finzione ancora si mescolano e le perle recitate dalla voce narrante della Mary Alice del telefilm, ci vengono come in soccorso (ma non le scrive lo stesso Cherry?):

Ognuno di noi ha una ragione per riscrivere la storia; a volte per crearci un alibi, a volte per ferire qualcuno che ci ha feriti e poi altre volte, solo per toglierci l’imbarazzo… naturalmente c’è chi ritiene che riscrivere la storia, sia solo un altro modo per mentire. Ma…che cos’è la storia se non una serie di bugie concordate?”.

Sabrina Alessio