F1, prove libere: bene Hamilton, male le Ferrari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:58

Nella seconda sessione di prove libere valevoli per il Gran Premio di Cina, previsto domenica  sul circuito di Shanghai (partenza alle 9:00, ora italiana), il migliore è stato Lewis Hamilton su McLaren con il tempo di 1’35″217.
Subito dietro il forte pilota britannico, si è poi piazzato Nico Rosberg su Mercedes. La scuderia tedesca appare in netta crescita visto  anche il quarto miglior tempo fatto registrare dal sette volte campione del mondo, Michael Schumacher (1’35″602), che è stato preceduto dall’altra McLaren di Jenson Button (1’35″593). Il talentuoso Sebastian Vettel della Red Bull, ha segnato dal canto suo il quinto tempo in 1’35″791.
In forte ritardo, invece, le due Ferrari, fermatesi con il decimo posto dello spagnolo Fernando Alonso (1’36″604) e l’ undicesimo di Felipe Massa (1’36″944). Primo tra gli italiani Vitantonio Liuzzi su Force India  con 1’37″804, mentre Jarno Trulli non è andato oltre il diciottesimo tempo con la sua Lotus chiudendo il suo giro migliore in 1’39″624.

Malgrado la debacle nelle prime due sessioni libere, la scuderia di Maranello non sembra comunque aver accusato il colpo ed il clima rimane sereno. Parola dei due piloti che hanno minimizzato i problemi al motore che li hanno contraddistinti nelle due discese in pista.  “Tutto quello che posso dire è che il motore che già aveva avuto problemi in Bahrein. Non era un motore nuovo”. Parole di Felipe Massa.
Dello stesso avviso anche Alonso che, ha sottolineato come non ci siano problemi in vista delle qualificazioni di domani e per la gara di domenica: “A nessuno piace rompere il motore ma come ho detto ieri, zero preoccupazioni, i motori del venerdì fanno qualche chilometro in più e possono rompersi. Domani dobbiamo fare assolutamente una buona qualifica per evitare problemi domenica, anche dato il tempo incerto”.

Paolo Piccinini