“Wojtyla: el musical”, la vita di Giovanni Paolo II diventa uno spettacolo teatrale in Argentina

Si chiamerà “Wojtyla: el musical” la prima trasposizione teatrale della vita del papa. Un vero e proprio racconto musicato e cantato dell’esistenza di Giovanni Paolo II. Un importante e sentito encomio  della figura del penultimo pontefice, così amato dalla gente e dai suoi fedeli. Un’esaltazione grandiosa dei suoi meriti, delle sue azioni e del suo amore per l’umanità.

La prima mondiale assoluta di questo innovativo spettacolo si terrà a Buenos Aires, sul palco più rinomato della capitale argentina. La piece é messa in scena da James Murray uno dei più famosi registi teatrali del continente sudamericano, cattolico devoto e grande ammiratore di Wojtyla. Nelle varie interviste degli ultimi tempi si è mostrato decisamente emozionato per questa sua creatura.

Le musiche saranno di Angel Mahler, grande compositore già autore di colonne sonore conosciutissime. Il musical ripropone un Wojtyla giovane e nel pieno della vita. Si descrive il periodo meno conosciuto del papa, quello di studente ed attore precedente alla decisione di intraprendere la carriera ecclesiastica. Il musical ha come scenario la Polonia, accerchiata dalle truppe naziste, e dell’arrivo al potere del Partito comunista.

Il ruolo preminente di Karol Wojtyla e’ interpretato da Andres Bagg. Un bravissimo attore che è stato scelto dopo un casting durissimo e molto complesso. Per il ruolo del papa si sono proposti centinaia di candidati ed è stata una vera impresa scegliere il protagonista.

Inutile sottolineare che c’è una grande attesa per questo avvenimento. A Buenos Aires sono giorni palpitanti data l’importanza della rappresentazione. In Argentina, come in gran parte del mondo, la figura di Giovanni Paolo II è idolatrata e ammirata. Addirittura rimpianta visti gli ultimi scandali che hanno colpito i sacerdoti e altri esponenti ecclesiastici. Il musical probabilmente verrà esportato in tutto il pianeta. Si attendono repliche continue e un tour lunghissimo dalle numerosissime tappe.

Alessandro Frau