F1, Trionfo Mclaren in Cina. Vince Button, Alonso quarto

Finchè le previsioni danno pioggia lo spettacolo è assicurato. Per la terza volta consecutiva il maltempo domina la gara della F1, e i sorpassi non mancano di certo. Le Red Bull dovevano dominare a Shangai, ma già al via Alonso parte a razzo e supera sia Webber che Vettel. Una partenza troppo frenetica però, che gli causa una penalità per partenza anticipata. Gara da rifare. Intanto gli altri piloti cercano di stabilizzare le proprie posizioni, ma prima l’entrata della safety car per un incidente e poi l’arrivo di una leggera pioggia crea scompiglio in gara. La maggior parte dei piloti cerca subito il cambio gomme, mentre il quartetto Rosberg, Button, Kubica e Petrov continua con gomme da asciutto. Prenderanno un enorme vantaggio rispetto a tutti gli altri piloti, ma la gara è solo al’inizio.

Dietro i sorpassi infuriano. Le due Ferrari cercano di recuperare posizioni, le Red Bull non vogliono perdere troppa strada dai primi mentre Hamilton mette a segno sorpassi capolavoro. E’ proprio l’inglese che pare quello più in forma, con staccate e spirito combattivo oltre ogni limite. Neppure Schumacher riesce a contenerlo. Vettel inizialmente pare riuscire a compiere una ottima rimonta a pari di Hamilton, ma poi la situazione cambia ancora. La pista è asciutta, tocca montare gomme slick. Così altri pit-stop, con una contestata manovra di Vettel su Hamilton in corsia box. Davanti i distacchi sono divenuti abissali. Rosberg però sbaglia una curva e permette a Button di conquistare la prima posizione.

E qui si apre la seconda parentesi di questa caotica gara. La pioggia ricomincia a cadere, questa volta in maniera più copiosa. Tutti i piloti sono costretti ad un’altro cambio gomme. Le posizioni si scambiano nuovamente, con Alonso che supera di forza Massa all’entrata dei box. Inoltre il giovane Alguersuari perde improvvisamente l’alettone anteriore lasciando dei detriti sull’asfalto. La safety car entra per la seconda volta, e i distacchi dei primi si annullano d’improvviso. Appena la gara riparte si guida in condizioni di bagnato. Button comunque tiene la testa della corsa, Hamilton sorpassa con maestria tutti i piloti che gli sono davanti sino alla seconda posizione. Anche Alonso inizia a rimontare, ma si arrende a Rosberg e si stabilizza in quarta posizione. Schumacher invece tracolla e subisce molti, troppi sorpassi. Massa in affanno con condizioni difficili e incerte, il nono posto è il massimo che può fare.

La gara finisce con la prima doppietta stagionale della Mclaren seguiti dal bravo Rosberg e il ferrarista Alonso. Kubica porta a casa punti importanti, mentre Vettel solo sesto, in ombra nell’ultima parte della gara. Petrov cresce molto e raggiuge la settima posizione dopo ottimi sorpassi. Gara confusa ma piena di emozioni. Button merita la vittoria, mentre per l’ennesima volta la “formula noia” è scongiurata. Prossimo gp in Spagna, ma questa volta niente pioggia all’orrizonte. Qui sotto l’ordine di arrivo:

  1. Jenson Button                  (GBR/Mclaren)      Winner
  2. Lewis Hamilton                (GBR/Mclaren)       +1.5 secs
  3. Nico Rosberg                    (GER/Mercedes)     +9.4 secs
  4. Fernando Alonso            (ESP/Ferrari)           +11.8 secs
  5. Robert Kubica                  (POL/Renault)         +22.2 secs
  6. Sebastian Vettel              (GER/Red Bull)        +33.3 secs
  7. Vitaly Petrov                    (RUS/Renault)         +47.6 secs
  8. Mark Webber                   (AUS/Red Bull)         +52.1 secs
  9. Felipe Massa                     (BRA/Ferrari)          +57.7 secs
  10. Michael Schumacher    (GER/Merdeces)      +61.7 secs
  11. Adrian Sutil                      (GER/Force India)    +62.8 secs
  12. Rubens Barrichello         (BRA/Williams)         +63.6 secs
  13. Jaime Alguersuari          (ESP/Toro rosso)       +71.4 secs
  14. Heikki Kovalainen           (FIN/Lotus)                  +1 giro
  15. Nico Hunkelberg              (GER/Williams)           +1 giro
  16. Bruno Senna                       (BRA/HRT)                    +2 giri
  17. Karun Chandhok                (IND/HRT)                   + 4 giri

Classifica piloti riscritta. Button comanda seguito dal costante Rosberg. Alonso ed Hamilton a pari punti, perdono posizioni Vettel e Massa.

  1. Jenson Button              60 punti
  2. Nico Rosberg                50 punti
  3. Fernando Alonso         49 punti
  4. Lewis Hamilton            49 punti
  5. Sebastian Vettel            45 punti
  6. Felipe Massa                   41 punti
  7. Robert Kubica               40 punti
  8. Mark Webber                  28 punti
  9. Adrian Sutil                     10 punti
  10. Michael Shumacher       10 punti
  11. Vitantonio Liuzzi             8 punti
  12. Vitaly Petrov                     6 punti
  13. Rubens Barrichello          5 punti
  14. Jaime Alguersuari            2 punti
  15. Nico Hulkenberg                1 punto

Classifica Costruttori comandata dalla Mclaren. Ferrari seconda, più distanziata la Red Bull. Bene Renault.

  1. Mclaren                109 punti
  2. Ferrari                   90 punti
  3. Red Bull                  73 punti
  4. Mercedes Gp         60 punti
  5. Renault                   46 punti
  6. Force India            18 punti
  7. Williams                     6 punti
  8. Toro Rosso                2 punti

Riccardo Cangini