Amici 2010: Pierdavide Carone seguendo l’esempio di Rino Gaetano

Al suo talento, il giovane cantautore pugliese, Pierdavide Carone, ha avuto finalmente modo di dar voce grazie al fortunato talent show ideato e condotto egregiamente da Maria De Filippi, Amici, nel quale si è guadagnato il terzo posto nella serata finale, vincendo anche il premio della critica di 50 mila euro. Ora, con il suo album di esordio, “Una Canzone pop”, Pierdavide è riuscito a conquistare migliaia di sostenitori, fino a scavalcare addirittura le due colleghe Emma Marrone e Loredana Errore, rispettivamente prima e seconda classificata.

Sin dal suo ingresso nel talent, il giovane Carone ha dimostrato la sua genialità ed ironia subito paragonata a quella di Rino Gaetano. In merito a questo paragone, lo stesso cantautore approdato a pieno titolo nel panorama musicale, ha affermato sulle pagine dell’ultimo numero del settimanale diretto da Alfonso Signorini, “Tv, Sorrisi e Canzoni”: “Lui e tutti i grandi cantautori mi hanno ispirato, altrimenti non sarei qui. Descriveva con ironia ciò che non gli piaceva della realtà. E seguendo il suo esempio ho scritto “Trullallero rullallà”, in cui dico come la penso su tante questioni”. Ma alla genialità di canzoni come la stessa Trullallero rullallà e La ballata dell’ospedale, ce ne sono altre di grande spessore in cui Pierdavide dimostra il suo estremo lato romantico, come Di notte, canzone di fortissimo impatto, da molti considerata la sua canzone più bella. “E’ scaturita dai sensi di colpa per aver troncato una relazione che avevo prima di Amici”, racconta il ragazzo. “Lei ne ha sofferto molto e mi ha fatto male sapere che continuava ad amarmi mentre io sentivo di non amarla più”, prosegue Pierdavide, dando così vita ad un testo che narra le vicende amorose viste però dalla parte del “colpevole”.

Non dimentichiamo, inoltre, che Carone è stato anche l’autore della canzone che ha visto trionfare il collega Valerio Scanu nel corso dell’ultimo Festival di Saremo, con il brano “Per tutte le volte che…”. Ci sarà mai una versione cantata però dal suo autore? “Preferisco lasciar passare un po’ di tempo, magari la metto nel prossimo album”, replica Pierdavide.

Emanuela Longo