Ragazzine stuprate a scuola, forse da un centinaio di uomini

Un abuso sessuale è stato compiuto in una scuola media di Siirt, città turca dell’Anatolia.

Sette studentesse fra i 14 e i 16 anni sono state violentate da decine di uomini, forse un centinaio. Dopo un silenzio di due anni, questa la durata degli abusi, l’increscioso evento è emerso dal racconto di una vittima di 14 anni alla propria insegnante, che ha denunciato l’orrore.

Per 17 uomini è già scattato l’arresto, 25 invece sono quelli in stato di fermo.

Gli stupratori, tra cui un agente di polizia, un militare e numerosi commercianti e artigiani locali, dopo l’abuso regalavano alle ragazzine tre o cinque lire turche, circa 3 euro, o della cioccolata.

Simona Leo