Venezia, la lentezza diventa protagonista

 

Venezia rende omaggio alla lentezza che diviene la protagonista di una serie di incontri nella città organizzati in occasione della XII Settimana della Cultura ed intitolati “W la tartaruga“; negli ambienti della Fondazione Querini Stampalia sarà quindi presente ed illustrata la tematica “Tecniche di rilassamento e meditazione in Museo” che rappresenta un invito a riprendersi il tempo.

Il primo appuntamento è organizzato per la data di giovedì 22 aprile e la conduttrice dell’evento, Barbara Boghich, accompagnerà tutti i partecipanti offrendo loro la possibilità di vivere vere e proprie esperienze di autocoscienza nell’ambito di un ambiente insolito e coinvolgente tramite l’ausilio della meditazione Zen.

L’appuntamento è quindi al Museo per avere la possibilità di guardare ed osservare con occhi diversi le ricche e magnifiche collezioni oltre che gli ambienti della Fondazione Querini Stampalia nel loro accostamento interessante e suggestivo di contemporaneo ed antico. La visita va quindi a configurarsi non come quella di semplici spettatori ma di veri e propri protagonisti di uno speciale incontro con l’opera d’arte. E’ questo ciò che propone “E se lo facessimo strano?”, progetto che partirà in occasione della XII Settimana della Cultura promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in calendario dal 16 al 25 aprile.

Il progetto ,che include al suo interno diversi appuntamenti settimanali per più di due mesi arrivando fino alla fine di giugno, comprende due filoni che sono appunto “W la tartaruga” e “Drops of Art“: il primo comprende nove incontri il giovedì dalle ore 18 alle 19 e propone un omaggio alla lentezza oltre che un monito ed assieme un invito a riprendersi il tempo; il secondo consiste invece in dieci incontri di mercoledì, dalle 18 alle 19, nei quali Louisa Warman accompagnerà i partecipanti nella scoperta dei termini tipici e frequenti del linguaggio dell’arte, ispirandosi e traendo spunto dalle opere collocate nel Museo d’ambiente della Fondazione. Sarà quindi un vero e proprio viaggio nel tempo e nella storia, sul filo del linguaggio della contemporaneità. Il primo incontro si terrà in via eccezionale venerdì 16 aprile ed è richiesto, ai partecipanti, un livello medio di conoscenza della lingua inglese.

Rossella Lalli

Notizie Correlate

Commenta