Home Spettacolo Gossip Chiambretti Night: Valerio Scanu non ha le stesse possibilità di Alessandra Amoroso,...

Chiambretti Night: Valerio Scanu non ha le stesse possibilità di Alessandra Amoroso, Emma Marrone e Marco Carta

I ragazzi di “Amici”, i più famosi, come Alessandra Amoroso, Emma Marrone e Marco Carta, sono richiesti ovunque, dalla Rai a Mediaset, il loro successo è tale che nessuno viene più snobbato come invece accadeva prima, e capita allora di risentire di continuo alla radio le loro canzoni; ma durante il Chiambretti Night il conduttore sottolinea come questo non accada per Valerio Scanu.

Nei confronti di Valerio c’è l’ostilità di non far passare i suoi brani, e Chiambretti chiede a lui una spiegazione, un motivo per cui nonostante il suo successo e la sua recente vittoria a Sanremo, non sia trattato come i suoi colleghi: “Me lo sono sempre chiesto ma non mi so rispondere, non c’è un motivo ben preciso, dovreste chiederlo a loro”.

Ieri sera ospite in studio anche  Mara Maionchi che ha  raccontato il perché nel 2008 ha deciso di scartare Valerio Scanu ai provini di XFactor, perdendo un’ occasione e lasciandolo alla concorrenza: “Aveva 16 anni, non aveva ancora finito il liceo, gli dissi vai a casa e presentati l’anno prossimo, invece è andato ad  Amici ed è andata così”.

Valerio è in collegamento da Falconara, impegnato per la preparazione di una tournée, e Chiambretti gli suggerisce di approfittare del momento e di togliersi finalmente qualche sassolino dalla scarpa: “Mi ha fatto arrivare fino all’ultimo provino e poi ha preferito Tony Maiello a me, ma no, non devo togliere nessun sassolino”. Il conduttore incalza e strappa al giovane cantante: “Maionchi  strega”.

L’Osservatore Romano, come è noto, non fa mistero di non vedere come buon esempio per i giovani i talent show,  il cantante sardo commenta: “Si trova sempre uno spunto per parlare, chi dice questo dei talent show non li guarda”.

Alla  domanda impertinente di Piero se facendo programmi come “Amici” si guadagna davvero tanto, visto che Valerio ha già acquistato più di una casa e macchina costosa, risponde: “Sì, ma prima viene la passione, poi se si ha talento si fa carriera e allora si guadagna”.

E di sicuro Valerio non ha meno talento dei colleghi che come lui hanno occupato un banco alla scuola più famosa d’Italia.

Stefania Longo