Il Museo Civico di Viterbo diventa online

Il Museo civico di Viterbo da ieri è online.

E’ stato, infatti, realizzato il nuovo sito del Comune dedicato al Museo civico, presentato ieri, presso la sede museale, dall’assessore alla Cultura, Guerriero e dal suo realizzatore, Luciano Lattanzi. “Ritengo che la realizzazione di questo sito – ha esordito Guerriero – sia particolarmente importante perché il Museo civico ha una rilevanza notevole nella vita culturale di Viterbo.

I nostri sforzi sono concentrati per far conoscere la realtà del Museo e dei suoi contenuti nel miglior modo possibile”.

Guerriero ha poi toccato il problema del necessario ripristino totale del Museo, dopo il crollo, assicurando la disponibilità dell’amministrazione a fare ciò in tempi brevi.

Inoltre, l’assessore ha chiesto di rendere fruibile la grande quantità di materiale contenuto nei magazzini, che può essere  importante per la realtà archeologica viterbese, considerando poi anche il fatto che la Tuscia ospita la facoltà di Beni Culturali.

“Questo del sito è un segnale importante di riavvio di un discorso sul Museo civico, che deve trovare conclusione con il ripristino totale dello stesso” – ha concluso Guerriero.

 E’ spettato, quindi, a Lattanzi illustrare il sito, che sarà continuamente aggiornato ed alla cui realizzazione ci sono voluti circa 6 mesi per una spesa di 4 mila euro.

 “Abbiamo cercato di fare un sito fruibile a tutti – ha affermato Lattanzi – Oltre ad un menu principale con una mappa sulle indicazioni stradali per arrivare al Museo e le informazioni sugli orari ed i possibili contatti, il sito dispone sulla sinistra di una finestra con tre sezioni: archeologica, artistica viterbese e storico artistica.

 Queste sezioni, a loro volta, si compongono di tre sottosezioni.

Stiamo anche studiando dei percorsi filmati per rendere la navigazione più leggera per i ragazzi.

Sulla destra – ha aggiunto – c’è un’altra finestra dove è possibile ciccare per avere la traduzione linguistica e dove c’è l’indice dei nomi presenti all’interno del sito.

C’è anche una sezione che riguarda gli approfondimenti dove, al momento, trattiamo la macchina di S. Rosa, i buccheri e la Bella Galiana”.

Da ieri pomeriggio, quindi, entrando sul sito del Comune, ci sarà  un pulsante alla destra della pagina dove si potrà accedere al sito del Museo.

Senza entrare nel sito del Comune basta comunque cliccare su www.comune.viterbo.it/museocivico. 

La direttrice del Museo, Orsola Grassi ha infine annunciato che proprio ieri mattina il Museo ha ottenuto il marchio d’impresa.

Wanda Cherubini