Home Lifestyle Salute Lettori Mp3, come rombo di jet per le orecchie

Lettori Mp3, come rombo di jet per le orecchie

Tra Europa e Usa circa il 90 per cento delle persone ne fa un uso regolare…Si tratta dei lettori Mp3 diffusissimi e utilizzatissimi a cominciare dai teenager e dai giovanissimi che spesso non sanno rinunciarvi…Ma Peter Rabinowitz, esperto della Yale University School of Medicine lancia un allarme preoccupante per gli iPod e dispositivi simili: possono provocare danni anche irreversibili ai padiglioni auricolari.

Sul British Medical Journal, Rabinowitz spiega che i livelli del volume di alcuni lettori Mp3 supererebbero addirittura il tetto dei 120 decibel, vale a dire esattamente quello raggiunto dal motore di un jet in azione.

Alzare il volume degli amati lettori musicali per sentire a piene orecchie i brani preferiti, dunque, provoca gli stessi danni alle orecchie del rombo di un jet che sta per decollare a distanza ravvicinata…

«Serpeggia il timore – scrive l’esperto sul British Medical Journal – che bambini e giovani perdano l’udito, negli anni a venire, a causa dell’eccessiva esposizione alla musica ascoltata da questi lettori. Come per i telefoni cellulari – prosegue – l’uso di questi apparecchi portatili è cresciuto più rapidamente della nostra capacità di valutare le loro conseguenze sulla salute».

Si rendono necessari ulteriori studi per approfondire e valutare precisamente i pericoli dell’uso smodato di lettori Mp3 e simili ma nel frattempo utilizzarli con un volume adeguato e soprattutto sensibilizzare i giovani ai danni che potrebbero autoprovocarsi “alzando il volume”, è quel che consigliano gli esperti.

Caterina Cariello