Marco Mengoni: gioca con l’ambiguità con i giornalisti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:34

Eccoci qui, puntualissimi come sempre a seguire le tracce che Marco Mengoni lascia.

Il vincitore della terza edizione di “X Factor” e terzo classificato al “60° Festival della Canzone Italiana di Sanremo“, è recentemente diventato il nuovo volto di Lozza, il popolare brand di occhiali che sul suo sito ha lanciato un’iniziativa a dir poco originale e fantasiosa.
Partecipando al blog makeitpossible.it è possibile ottenere dritte e consigli su look e stile.
Su questa stessa pagina, il neo testimonial, rilascia una serie di opinioni ed interviste per scoprire le qualità determinanti nella carriera di un artista.
Dopo i primi due capitoli riguardanti talento e stile, è ora il momento di ascoltare il Mengoni-pensiero sulla personalità.

Per il cantautore viterbese parte in questi giorni il conto alla rovescia per il suo “Re Matto” tour, che lo vedrà impegnato in su e giù per l’Italia: “Quanto è bello contemplare l’impazienza per il tour-ha scritto Marco sulla sua pagina facebook- Se poi aggiungiamo la certezza, da parte di tutti noi, che non solo non sarete delusi, ma anche meravigliati e deliziati, la cosa si fa ancora più gustosa. Perchè, non finirò mai di dirlo, nelle occasioni speciali come questa (quelle che radunano persone lucenti), l’…attesa è quasi bella quanto quegli attimi che si aspettano.“.

Ma torniamo alle lezioni su makeitpossible.it.
Non è una novità che Mengoni giochi sempre all’ambiguità, lasciando frasi sospese e generando una sorta di alone di mistero attorno a sè.
A tal proposito infatti dice: “Ci gioco con i giornalisti, io sono un cantante, per me tutto il resto è noia“.
Ed effettivamente il Re Matto ha sempre dichiarato di dover trovare ispirazione nella quotidianità e nella libertà di esprimersi facendo leva su emozioni forti ed intense.
Su alcune cose ci gioco volentieri…il mistero è una cosa interessante”.