NewNotizie, il web 2.0 e il giornalismo partecipativo

E’ l’era del web 2.0.

Un’era iniziata già qualche anno or sono, se è vero che alla fine del 2006 il ‘Times’ dedicò la propria copertina del tipico numero di fine anno ad un fantomatico ‘You’. Sottotitolo: “Yes, you. You control the Information Age. Welcome to your world” (“Sì, tu. Tu controlli l’Era dell’Informazione. Benvenuto nel tuo mondo”).

Insomma, nell’anno del Mondiale conquistato dall’Italia, l’utente medio del web è stato incoronato personaggio emblematico dell’anno, come specificato nelle colonne interne del magazine: “L’America ama i suoi geni solitari – i suoi Einstein, i suoi Edison, i suoi Jobs – ma questi sognatori solitari hanno da imparare ad avere a che fare con gli altri. Le compagnie di auto stanno aprendo contest di design aperti a tutti. La Reuters sta proponendo post dai blog accanto al normale flusso di news. La Microsoft lavora alacremente per riuscire a battere Linux, creato dagli utenti. Stiamo osservando una esplosione della produttività e dell’innovazione, ed è appena iniziata, con milioni di menti che altrimenti sarebbero annegate nell’oscurità ottenere un ruolo nell’economia globale intellettuale. Ma chi sono queste persone? Seriamente, chi attualmente siede dopo una lunga giornata di lavoro e pensa, non vedrò Lost stasera. Accenderò il computer e farò un film con il mio piccolo iguana domestico? Mixerò assieme il cantato di 50 Cent e le basi strumentali dei Queen? Posterò sul mio blog qualcosa su ciò che penso o sullo stato della Nazione o su ciò che vende l’alimentari sotto casa? Chi ha questo tempo e questa energia e passione?” Semplice: “La risposta è, tu“.

Con appena quattro anni di ritardo, NewNotizie decide di inserirsi nel trend, lanciando l’iniziativa – tutta facebook based – che consentirà a voi, nostri graditissimi lettori, di potervi cimentare con la scrittura giornalistica e, perché no, di trovare spazio nelle nostre pagine.  E’ la potenza del 2.0 ma è anche la voglia di dare voce al maggior numero di persone possibili, attraverso il ‘citizen journalism’. Giornalismo partecipativo, a voler fare gli autarchici.

Partecipare è molto semplice: basta diventare fan del progetto su facebook, per poi inviare i vostri contribuiti attraverso la bacheca del gruppo o tramite mail ([email protected]).

Noi attendiamo vostri copiosi feedback: lo spazio è tanto, le parole sono tra le poche cose che non hanno un costo (e, quindi, non è cattiva abitudine metterne in fila una serie ed esprimersi) e quindi non avete che da scrivere. Questa è solo la prima di diverse iniziative in programma volte a rendere NN un luogo maggiormente interattivo in cui il lettore può costantemente abbattere / oltrepassare il muro che lo separa dal ricevente. Si pensa ad una chat che sia raggiungibile da ogni singola area del sito, si pensa ad un’area dedicata alla scrittura creativa (per poter dar sfogo ai vostri impeti artistico – intellettuali). Si pensa, insomma, con sfrigolio di sinapsi annesso.

Insomma, stay in touch: NewNotizie è come l’universo. In espansione.

Rocco Di Vincenzo