Pedofilia: il vescovo tedesco Mixa si dimette

Non sembra volersi placare l’uragano abbattutosi sulla Chiesa: ancora scadali pedofilia.

Il vescovo tedesco di Augusta Walter Mixa ha presentato le dimissioni. Nei giorni scorsi è stato accusato di aver picchiato dei bimbi in orfanotrofio quando ancora era un giovane prete. Dopo aver negato, il vescovo conservatore di 68 anni ha ammesso di averne schiaffeggiati alcuni: “Non posso escludere di aver assestato qualche ceffone, a quei tempi era normale – ha affermato – a tutti coloro verso i quali posso essere stato ingiusto ed ai quali ho provocato sofferenza chiedo ancora una volta perdono”.

Mixa è stato anche accusato di appropriazione indebita di fondi appartenuti alla Fondazione dell’orfanotrofio di Schrobenhausen, per 35 mila euro attuali.

Intanto, la curia ha confermato di aver trasmesso la richiesta di dimissioni al Papa, che dovrà accettarle per renderle definitive.

Antonella Gullotti