Juventus- Benitez pochi giorni per decidere, Marotta direttore generale?

Chi sarà il nuovo allenatore bianconero? Dopo l’esonero di Ciro Ferrara e l’arrivo di Alberto Zaccheroni come traghettatore fino a giugno, l’interrogativo è sempre più forte. Sono state tante le ipotesi fatte alcune clamorose come quella di un possibile arrivo di Fabio Capello o di un ritorno di fiamma di Marcello Lippi. Tra i possibili papabili comunque l’ipotesi più concreta sembrerebbe essere quella di Rafa Benitez che attualmente allena il Liverpool. Una trattativa lunghissima tra il Club bianconero e l’allenatore dei Reds che però sembra essere ormai giunta agli sgoccioli. Dovrebbero infatti mancare pochi giorni alla decisione definitica del Ct cha da gennaio sta valutando la possibilità di trasferirsi a Torino.

Ieri il Liverpool è sceso in campo per affrontare l’Atletico Madrid nella semifinale di Europa League. Occasione ghiotta per cercare di carpire qualche indiscrezione sul futuro di Benitez.

Il futuro? Penso solo alla prossima settimana, per me si parla solo della vendita della società. Sono interessato a chi compra la società“.  Ha risposto così ai microfoni dei giornalisti di Mediaset premium. E’ vero che in tutta questa vicenda uno degli aspetti più importanti sarà anche l’epilogo della vendita del Club. Il Liverpool, fortemente indebitato, è alla ricerca di un acquirente. L’allenatore quindi vuole aspettare per conoscere la risposta. Aggiunge poi concludendo: “Le dimissioni? Devo aspettare settimana prossima. Devo parlare con chi comprerà la società. Bisogna aspettare“.

Il problema principale è comunque quello legato all’aspetto economico: il tecnico chiederebbe infatti un contatto triennale di 6 milioni a stagione, una cifra forse un pò troppo esosa per il Club bianconero.

Sembrerebbe invece molto più vicino il trasferimento di Marotta da Genova a Torino. La società vorrebbe puntare su un giovane manager come lui affidandogli il ruolo di direttore generale. Il trasefrimeto è stato “benedetto” anche dal presidente della Sampdoria Garrone: Per la mia responsabilità di imprenditore a capo della Erg per quarant’anni, se un manager giovane come Marotta viene avvicinato alla Juve nessun risentimento. Se riceve una proposta nessuna obiezione”.

Notizie Correlate

Commenta