Milan, è rottura fra Inzaghi e Leonardo: SuperPippo pronto all’addio

Probabilmente in maniera meno turbolenta di come sta accadendo fra Balotelli e l’Inter, ma la conclusione appare la stessa. Quasi sicuramente, Pippo Inzaghi non sarà un giocatore del Milan nella prossima stagione. Tutto dipenderà da Leonardo. Se il tecnico brasiliano rimarrà al timone dei rossoneri anche il prossimo anno, SuperPippo non rinnoverà il contratto, in scadenza il prossimo 30 giugno. Preferirà trovare un club con qualificazione europea, per tentare l’assalto a Gerd Muller nella classifica marcatori internazionali, nella quale Inzaghi è già un’autorità. La fine del rapporto quindi è fra giocatore e allenatore, non è escluso che l’attaccante resti se dovesse cambiare quest  ultimo, ma anche in prospettiva futura, non sembrano esserci molte garanzie ormai, per il bomber piacentino.

Fermo restando che Borriello è un punto fermo e che Pato potrebbe essere ceduto solo se arrivasse un grande nome, Huntelaar potrebbe essere venduto in Inghilterra anche se, per la somma investita, l’olandese potrebbe anche rimanere. Ecco quindi che Inzaghi sarà di nuovo l’ultima ruota del carro, come lo è stato in questo campionato dove comunque ha giocato 9 match da titolare con 5 gol. La verve è quella che è, purtroppo la carta d’identità pure e alcune dinamiche giungono inevitabili. Se Pippo cambia maglia, si ipotizza il ritorno all’ovile di Paloschi che quest anno ha fatto bene al Parma finchè non ha avuto problemi fisici. C’è chi sostiene che la comproprietà verrà rinnovata, ma dipende tutto dalle finanze rossonere.

Finanze che Galliani intende preservare per chiudere il bilancio in pareggio. Mercato low cost dunque, a meno di grandi movimenti danarosi. Se Yepes è già una conferma per la difesa 2010/2011, un altro giovane nome esce fuori. Si tratta di Dennis Aogo, esterno 23enne attualmente in forza all’Amburgo. La sua quotazione è intorno ai 5 milioni di euro. Per l’attacco si rimane in Germania, sponda Stoccarda. Se Inzaghi andasse via e Paloschi rimanesse in Emilia un altro anno, si è fatto il nome di Cacau, brasiliano con passaporto tedesco.

Giuseppe Greco

Notizie Correlate

Commenta