Calciomercato Milan, scambio Huntelaar-Bendtner

Nicklas Bendtner, 22 anni, in forza all'Arsenan

In vista della poco dispendiosa prossima campagna acquisti del Milan, Huntelaar sarà la pedina di scambio prediletta per arrivare a giocatori difficilmente acquistabili in “cash”. Nei giorni scorsi era salito alle cronache il nome di Dimitar Berbatov, 29 anni, ma la notizia è stata poi smentita sia da Ferguson sia dallo staff rossonero. Nella giornata odierna alcuni giornali, in particolare quelli tedeschi, parlano di uno scambio con Nicklas Bendtner, classe ’88, in forza all’Arsenal. Si tratterebbe di uno scambio alla pari, senza nessun conguaglio economico dalle due parti.

Se andasse in porto, il Milan trarrebbe numerosi aspetti positivi dall’acquisto del talento di Kastrup, Danimarca. Innanzitutto l’età, infatti mentre l’olandese ha 27 anni, l’attaccante dei Gunners appena 22. In questo modo, oltre a ringiovanire il settore avanzato, acquisirebbe un giovane dalle grandi prospettive che ha conquistato l’Emirates Stadium a forza di gol, in Premier e in Champions, facendo dimenticare in fretta l’abbandono del togolese Adebayor. In secondo luogo, potrebbe felicemente ricoprire il ruolo di vice-Borriello con caratteristiche adeguate, compito che non è riuscito a svolgere appieno Huntelaar nella stagione attuale. Il danese infatti è alto 1,94 cm, forte fisicamente, veloce e potente, dotato di una buona tecnica che gli permette di potersi muovere su tutto il fronte offensivo: sarebbe l’esatto alter ego del bomber napoletano. Infine, può tranquillamente sedere in panchina, in ragione della giovane età, ed essere utilizzato per il turnover, non avendo pretese di giocare titolare sin da subito.

In questa stagione, ha messo a segno 6 gol e 6 assist in 22 apparizioni in Premier League, mentre ha vestito i panni del cecchino in Champions League con un ruolino di 5 reti in 5 partite disputate. Nominato miglior giocatore danese nel 2009, sarebbe davvero perfetto per vestire la casacca rossonera, rispettando il diktat giovanile imposto dal presidente Berlusconi.

Per adesso si tratta semplicemente di voci, tuttavia qualora il Milan dovesse davvero acquisire Bendtner, sarebbe un grande colpo per il presente e per il futuro dell’attacco rossonero. Un colpo, come dire, alla Bierhoff, confidando magari nel ritorno di quel glorioso passato.

Emanuele Ballacci

Notizie Correlate

Commenta