La Svizzera deve liberare Roman Polanski

Roman Polanski

Roman Polanski, pseudonimo di Roman Liebling, regista polacco naturalizzato francese, all’età di 76 vede il suo nome finire nuovamente sui rotocalchi.

L’accusa è stata mossa dagli Stati Uniti, rifacendosi ad un processo risalente al 1977 che vedeva il regista accusato di rapporti intimi con una minorenne, una ragazzina di 13 anni che secondo le autorità pare sia stata stuprata.

Ora Polanski risiede in Svizzera e proprio là ha avuto gli arresti domiciliari per la nuova ripresa del processo del 1977. Tutt’ora è ancora confinato agli arresti domiciliari nella sua casa di Zurigo.

Proprio per questo motivo è intervenuto l’avvocato difensore dello stesso regista, Herve Temine, rivolgendo un monito alla Corte d’appello della Svizzera in modo che la stessa permetta a Polanski di far ritorno negli Stati Uniti ed eventualmente essere processato.

L’avvocato aggiunge inoltre che spetterebbe alle autorità svizzere mostrare al pubblico la verità e che le accuse fatte sono intollerabili.Temine continua sostenendo che la verità vada assolutamente detta per raggiungere i mal informati.

All’inizio, sempre tramite l’avvocato Temine, si era inoltrata la richiesta alla Corte in California per permettere di avviare il processo in contumacia per Polanski. La richiesta è stata successivamente rifiutata.

Nel 1978 Polanski era fuggito dagli Stati Uniti proprio per le suddette accuse e da allora non vi aveva fatto più ritorno.

La vittima del sopruso, Samantha Geimer, aveva richiesto alla Corte federale a suo tempo di sospendere il processo per non rivivere ogni momento di quella giornata La richiesta, sia allora sia oggi con la nuova domanda di sospensione, è stata rifiutata.

La Corte della California dopo aver rifiutato un processo in contumacia ha quindi declinato la sospensione del processo su richiesta della parte lesa, commentando che un reato così grave non può non essere punito e che non si terranno in caso i motivi personali della Geimer.

di Andrea Bandolin

Notizie Correlate

Commenta