Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Se l’immigrazione clandestina diventa reato proprio negli USA

Se l’immigrazione clandestina diventa reato proprio negli USA

Se manchiamo di agire responsabilmente a livello federale non faremo altro che aprire la porta all’irresponsabilita’ degli altri“. In questo modo, Barak Obama ha espresso tutta la sua disapprovazione per la leggge sull’immigrazione dell’Arizona. Senza mediare, il Presidente degli Stati Uniti, hasottolineato che i “recenti sforzi in Arizona che minacciano di compromettere le nozioni base di equita’ che ci stanno a cuore in quanto americani“.

Una bocciatura senza mezzi termini, sia sotto il profilo etico che sotto quello costituzionale, per la legge che gli esperti legali della Casa Bianca stanno scandagliando per appellarsi all’incostituzionalità. Jan Brewer, Governatrice repubblicana dello Stato, la promulgherà, orientando la politica del paese sul fronte opposto rispetto al suo predecessore, Janet Napolitano, oggi Ministro della Sicurezza Interna proprio del Governo Obama.

La nuova legge, infatti, prevede che sulla base di un semplice sospetto, la polizia dello Stato dell’Arizona potra’ controllare il singolo individuo mentre precedentemente si poteva indagare sullo status di un cittadino straniero solo se era sospettato di aver compiuto un reato.

Secondo i critici, l’Arizona si trasformera’ in uno Stato di polizia, con l’immigrazione clandestina trasformata in reato.
Questa intransigenza, ha certo un motivo pragmatico. L’Arizona è, infatti, lungo la frontiera con il Messico, paese in cui si registra il maggiore flusso di clandestini verso gli Stati Uniti.
tuttavia, proprio la polizia non concorda con l’applicazione della legge perchè teme di mettere a rischio il rapporto di fiducia instaurato negli ultimi anni tra gli agenti e stranieri i quali, pur non avendo documenti in regola, lavorano senza creare problemi all’ordine pubblico e alla sicurezza. Mezzo milione sono gli immigrati che stabilmente vivono nello Stato.

Con questa legge avremo meno crimini. Avremo tasse più basse e quartieri meno pericolosi. Avremo code meno lunghe negli ospedali. Avremo classi meno affollate“. Secondo il Senatore promotore della legge, Russell Pearce, la legge toglierà alla polizia “le manette politiche” che impedivano agli agenti di identificare e arrestare gli immigranti illegali.

di Fabiana Galassi