Strage nel Mantovano. Spara all’impazzata dalla sua auto

Un uomo inizia a sparare all’impazzata con un’arma da fuoco dalla sua auto. Tre le vittime tra Mantova e Brescia.

Terrore tra le strade di Mantova. Un uomo avrebbe infatti sparato all’impazzata dalla sua auto con un’arma da fuoco seminando panico e morte tra Mantova e Brescia. Tre le vittime di questa inverosimile vicenda, tre persone di Volta Mantovana e Monzambano.

Le prime indiscrezioni, giunte immediatamente dopo l’accaduto, davano per  certo solo il fatto che le prime due vittime fossero delle donne, e che la terza, su conferma degli stessi Carabinieri, non evesse ancora un nome.  Ma giunge ora la nuova sconcertante notizia che si tratterebbe di una strage familiare. La dinamica del triplice, ed apparentemente inspiegabile, omicidio sembra assumere tratti sempre più chiari e definiti. La prima vittima, infatti, pare sia l’ex moglie dell’uomo.

I carabinieri hanno trovato il corpo di una  donna in Viale Risorgimento, subito dopo gli spari di fucile dall’auto a Volta Mantovana, dove è iniziata la strage. Poco dopo, la conferma che la vittima fosse in realtà la moglie dell’uomo. Dettaglio fondamentale che avrebbe favorito il riconoscimento della donna riconducendola all’assassino,  il fatto che il corpo senza vita fosse ai piedi della sua auto, una Ford Focus familiare.

Ancora non si conoscono i nomi delle altre due vittime di Monzambano, dove l’uomo ha continuato a sparare all’impazzata seminando il terrore.

Si attendono nuovi aggiornamenti sull’identità dell’assassino e delle altre due vittime, ma soprattutto sul movente dell’omicidio.

Viviana Cimino

Notizie Correlate

Commenta