Amici 2010, Pierdavide Carone: “Non voglio perdere il contatto con la realtà”

Nonostante l’enorme successo che lo ha visto protagonista, soprattutto dopo la fine del talent show Amici del quale ha preso parte, il giovane cantautore, Pierdavide Carone, continua a raccogliere consensi, ma non smette di restare con i piedi ben saldi per terra.

Un nome, una garanzia di successo: Pierdavide Carone, terzo classificato del talent show “Amici” di Maria De Filippi, ha sicuramente tutte le carte in regole per diventare una star (ma praticamente già lo è) e per rendere il suo successo duraturo e vincente anche durante un prossimo futuro.

Il giovane cantante pugliese ieri pomeriggio è stato ospite a “Domenica Cinque”, il programma domenicale condotto da Barbara D’Urso, e, visibilmente emozionato e un po’ intimidito ha cantato live “La ballata dell’ospedale”, “Superstar” e il fortunato singolo “Di notte”, in oltre, in esclusiva solo per la Barbarona Nazionale e i suoi telespettatori ha intonato con chitarra alla mano “Per tutte le volte che”, il pezzo che il giovane cantautore ha scritto per Valerio Scanu, regalandogli la vittoria durante l’ultima edizione del Festival di Sanremo.

Dopo aver fatto quello che sa fare meglio, ovvero cantare ed esprimere in musica le sue emozioni, Pierdavide è stato intervistato dalla D’Urso, raccontandosi un po’ e facendo conoscere ai telespettatori da casa un giovane sincero, umile e sensibile.

Durante una recente intervista rilasciata ad Ign testata on line del Gruppo Adnkronos, ha confessato: “Il mio sogno? E’ consolidare quello che ho fatto. Voglio capire se io ci sono al di fuori di Amici”. Per quanto riguarda invece una eventuale partecipazione a Sanremo afferma: ” Si, mi piacerebbe partecipare al Festival. Visto che ci sono stato virtualmente,  non sarebbe male esserci anche fisicamente”.

Il ragazzo continua comunque a mantere i piedi ben saldi per terra, e a regalarci una umiltà davvero rara di questi tempi, affermando: “Tutto questo successo è stato per me inaspettato. Non riesco a percepirne a pieno le dimensioni, in fondo continuo a fare la stessa vita di sempre. Prendo la mia Panda e me ne vado in giro. Mi rendo conto del successo solo quando faccio le presentazioni davanti ai fan: vedere tutto quel calore mi fa effetto. Però quando sono libero cerco di distaccarmi, perchè non voglio perdere il contatto con la realtà”.

Emanuela Longo

Notizie Correlate

Commenta