Film oggi in tv: su rai 1 La mano sulla culla

La sottoscritta continua ad interrogarsi sul perchè di certi suicidi “palinsestici” che mandano in malora dei bei film passandoli nell’ora dei fantasmi insommi. “La mano sulla culla” (titolo originale “The hand that rocks the cradle”) è un bel thriller psicologico del 1992 diretto da Curtis Hanson (“L. A. confidential”) e interpretato da Rebecca De Mornay e Julianne Moore . La pellicola sarà trasmessa questa notte, alle ore 03:15, da Raiuno.

Dopo il suicidio di suo marito, Peyton Flanders viene a scoprire che i suoi beni sono stati congelati. La donna è incinta e, a causa dello stress, perde il bambino ed è costretta a fare un’isterectomia che la renderà sterile per sempre. Decisa a dare la colpa dei suoi guai a qualcuno, cerca di farsi assumere come baby sitter dalla donna che ha denunciato il marito estinto per molestie…

Amanda Silver è sceneggiatrice di un thriller cervellotico e, nella trama, fin troppo macchinoso. La storia è piuttosto scontata nel raccontare le vicende di una donna che, afflitta dal dolore inizia ad impazzire: una nuova Katy Bates, un nuovo Jack Nicholson ma senza l’intensità dello Stephen King di “Misery non deve morire” e “Shining”. Le situazioni sono stereotipate, così come l’idea della baby sitter che instaura un rapporto morboso col piccolo. Il regista Hanson, però, tiene a freno questa ondata di deja vue con mano esperta manovrando la pellicola a colpi di suspence e incollando lo spettatore, ansioso di conoscere il finale, allo schermo tv.

Tra gli attori del cast, Rebecca De Mornay spicca per bravura ed è pienamente in grado di convincere: per la sua interpretazione ha anche vinto il primo premio agli MTV movie awards del 1992 nella categoria “Miglior cattivo“.

Lo consiglierei a tutti ma temo che lo guarderanno solamente gli insonni cronici. Non vale la pena puntare la sveglia ma sarebbe stata una discreta prima serata!

Valentina Carapella