Juve, Benitez tentato dallo sceicco del Man City?

L'Allenatore dei Reds Rafa Benitez

Da mesi è stato indicato da tutti gli esperti di calcio come il prescelto, ovvero come quel tecnico di grande esperienza internazionale che avrebbe dovuto portare finalmente la Juventus a fare quel passo in avanti che i tifosi aspettano dal post-Calciopoli. Ora invece Rafa Benitez non è più dato come prossimo allenatore della Juventus, ma come prossimo coach del Man City di Bin Zayed, il famoso e ricchissimo sceicco saudita.

La notizia è rimbalzata stamani nei vari giornali d’Inghilterra, ed è arrivata qui in Italia attraverso il quotidiano torinese La Stampa. Secondo il giornale piemontese ci sarebbe infatti la lunga mano dello sceicco Bin Zayed dietro le attuali resistenze di Benitez a trasferirsi a Torino per allenare la Juve. Nei giorni passati infatti si era parlato di problemi con la nuova dirigenza del Liverpool, che avrebbe dovuto versare la buonuscita al tecnico spagnolo. Poi si era detto anche che l’accordo tra la Juve e Benitez non veniva fuori perchè lo spagnolo voleva un contratto molto più vantaggioso rispetto a quello che aveva con i Reds. Ora invece sembra uscire allo scoperto la vera causa di questo clamoroso ritardo.

Lo sceicco Bin Zayed infatti sarebbe abbastanza stanco di spendere ogni anno tantissimi milioni di Euro senza vedere il suo City accedere almeno alla Champions League. L’ultimo allenatore che ha messo a contratto poi (Roberto Mancini) non sta facendo meglio dei suoi predecessori, ed inoltre avrebbe contro tutto lo staff dirigenziale e lo spogliatoio. Ecco perchè lo sceicco sarebbe pronto ad una nuova rivoluzione, cercando di portare a Manchester Rafa Benitez, che ad alcuni suoi amici ha comunicato anche di trovarsi bene in Inghilterra e di non volerla lasciare.

La Juve quindi starebbe per perdere l’allenatore che ha corteggiato da tanto tempo e che avrebbe voluto mettere alla guida della sua squadra l’anno prossimo. Così si riapre il toto-allenatori per i bianconeri, che potrebbe portare a dei nuovi rinvii sui progetti dirigenziali e di mercato per la prossima stagione, che in molti a Torino si aspettano come quella della vittoria e del tanto sospirato rilancio.

Simone Lo Iacono

Notizie Correlate

Commenta