Lazio, Reja: “Contro l’Inter sarà partita vera”

Dopo il bel successo in terra ligure per due reti ad uno, Edy Reja è raggiante e conscio del fatto che il passo più importante verso la salvezza è stato fatto. Una vittoria importante quella sul Genoa e che permette ai biancocelesti di riguadagnare tre punti sull’Atalanta, mantenere dietro il Bologna (domenica scontro diretto tra le due compagini) e agganciare a quota 40  punti il Catania, fermato in trasferta dal Livorno già retrocesso.

Il mister nonostante l’euforia dilagante grida comunque prudenza e fa il punto della situazione: «La Lazio non è ancora salva. Certo abbiamo fatto un grandissimo passo in avanti, soprattutto perché sono punti che fanno bene al morale dopo il risultato negativo contro la Roma. Dopo il 2-1 di domenica scorsa eravamo davvero dispiaciuti per il risultato e non per il gioco dato che avevamo fatto vedere delle ottime cose. Contro il Genoa, invece, abbiamo dimostrato che stiamo bene, dobbiamo fare ancora dei punti per metterci al sicuro, ma è certo che siamo in crescita”.

Il tecnico laziale, espulso nel corso della gara per aver insultato l’arbitro, ha poi parlato della sfida di domenica prossima contro l’Inter e della possibilità di fare un regalo ai cugini giallorossi, ora secondi in classifica dopo la sconfitta casalinga con la Sampdoria: “Io penso che contro l’Inter non perderemo e soprattutto ci serviranno dei punti. Sarà partita vera.  In questa squadra ci sono giocatori importanti con grandi valori. Quando sono arrivato la squadra ha trovato subito la condizione fisica e conseguentemente il gioco. Sto allenando dei giocatori che a livello qualitativo sono da metà classifica in su”.

Una Lazio quindi che può guardare sorridente verso il futuro prossimo, gioendo del fatto che mancano solo tre punti alla matematica salvezza. E chissà se questi non arrivino già dalla prossima settimana regalando un finale di campionato da ricordare.

Paolo Piccinini