Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Nuovi messaggi su albero Falcone, il furto “atto vile quanto inutile”

Nuovi messaggi su albero Falcone, il furto “atto vile quanto inutile”

Un atto vandalico ha colpito un luogo della memoria di Palermo: l’albero di Falcone, simbolo della lotta alla mafia.

Sul tronco della magnolia, sito di fronte al palazzo in cui Giovanni Falcone viveva, erano affissi lettere, messaggi, disegni, foto: una sorta di “pizzini antimafia” spariti e quindi rubati presumibilmente sabato pomeriggio.

Si indaga per comprendere i colpevoli di un simile gesto  che oltre che vile, come ha affermato don Luigi Ciotti, presidente di Libera, si è mostrato anche inutile.

Non basta un simile atto per cancellare la storia e ,come Diego Cammarata ha detto, “Nessuno potrà mai sottrarre a Palermo il patrimonio di intelligenza, coraggio e onestà che uomini come Giovanni Falcone ci hanno consegnato e affidato”.

La vanità del gesto si evince anche dalla presenza di nuovi messaggi che riaffiorano sulla grande magnolia di via Notarbartolo 23. Il tronco, infatti, è stato subito rianimato da nuovi bigliettini di solidarietà e contro la mafia. Questa la risposta immediata dei cittadini a quel vandalismo che sabato scorso ha privato l’albero di quelle testimonianze raccolte nel corso degli anni per commemorare il sacrificio di Falcone, ucciso dalla mafia nel maggio 1992.

Queste le parole di Maria Falcone, sorella del magistrato: “Potranno togliere i disegni e le foto dall’albero Falcone cento volte, ma possono stare tranquilli che le rimetteremo mille volte. E a farlo saranno soprattutto i ragazzi”. Un “pellegrinaggio” di studenti, infatti, si dirige all’albero Falcone per potervi apporre messaggi e disegni in occasione del 18esimo anniversario della strage.

Due le navi che il 23 maggio condurranno a Palermo gli studenti di tutta Italia. Una salperà da Civitavecchia, l’altra da Napoli. Una simile manifestazione permetterà di riempire nuovamente il monumento.

Intanto sulla magnolia si legge “eroi per sempre”. Si tratta di una copia del manifesto che ritrae Falcone e Borsellino.

Si indaga su più fronti riguardo al movente del furto e al suo o suoi colpevoli, ma, come ha sottolineato Alessandro Marangoni, questore di Palermo, “A prescindere dal titolo di reato si tratta di un episodio molto grave. È stato violato un simbolo importantissimo per Palermo e questa vicenda non deve essere assolutamente sottovalutata”.

Simona Leo