Roma: nasce il Centro per la nutrizione del bambino

Il Comune di Roma ha deciso di dare un sostanzioso contributo all’associazione Salvamamme, che ha come obiettivo quello di aiutare a nutrire i piccoli nati in famiglie con difficoltà economiche, spesso così accentuate da non poter assicurare i pasti quotidiani ai neonati. E, appunto, Roma dà questo contributo con l’apertura di un Centro per la nutrizione del bambino, che è stato possibile costruire grazie ad una somma di 100mila euro, messa a disposizione dell’assessorato alle Politiche Sociali.

La struttura, quindi, può assicurare latte in polvere, pappe, omogeneizzati, pannolini, sostegno medicosanitario e psicologico alle mamme e ai bambini in difficoltà. Il centro, tra l’altro, presenta anche una giardino con i giochi per i più piccoli, realizzato grazie all’impegno del II Municipio di Roma e di Matteo Bonetti, consigliere municipale e presidente della Commissione affari sociali, scomparso il 25 settembre 2009, e della sua famiglia.

Roberta Angelilli, delegato del sindaco di Roma per i diritti dei minori, ha espresso il suo giudizio sulla struttura in questi termini: “Non si tratta solo di un buon progetto, ma è un esempio di buone prassi da esportare a livello. Qui si offrono cibo e servizi, non oggetti riciclati. Le mamme in difficoltà e i loro bambini si devono sentire bene, devono essere accolte in un posto bello come è il centro per la nutrizione del bambini. Nella Regione Lazio le nuove povertà toccano il 10% della popolazione, 500mila persone vivono sotto la soglia di povertà. E le più a rischio sono le mamme sole e le famiglie con più di tre figli”.

“Il Salvamamme ci ha fatto vedere cose che non volevamo vedere: e cioè che nel 21010 ci sono ancore persone che in una grande capitale internazionale come Roma soffrono la fame – ha commentato l’assessore comunale alle Politiche sociali Sveva Belviso -. Con il centro per la nutrizione del bambino abbiamo mostrato il volto solidale della città, vicino soprattutto a tutte le mamme che vivono l’angoscia di non saper cosa dar da mangiare al proprio bambino”.

Il centro, che ha ricevuto l’alto patronato della Presidente della Repubblica e lavora in collaborazione con la Croce Rossa, riceve su appuntamento in via degli Olimpionici 19.

Angela Liuzzi

Notizie Correlate

Commenta