The Twilight Saga: Eclipse: i vampiri si preparano a invadere lo schermo

L’uscita nei cinema italiani è prevista per il 30 giugno, ma già impazza la febbre per il terzo capitolo della saga di “Twilight”, nata dalla penna di Stephenie Meyer.

“Eclipse” vedrà al centro della storia la decisione della protagonista, l’umana Bella, indecisa tra l’amore per il vampiro bello e magnetico Edward, e l’amico licantropo Jacob.

Non solo sentimenti, ma anche tanta azione, con la vampira Victoria assetata di vendetta, che ha radunato un esercito di giovani vampiri, i neonati, per vendicarsi di Bella. Per l’occasione, le due razze nemiche dalla notte dei tempi, licantropi e vampiri, si alleano per proteggere la ragazza.

Bella si troverà, dunque, ad affrontare non solo i mostri nel senso letterale del termine, ma anche quelli tipici dell’adolescenza: il padre che la ostacola, l’ultimo anno scolastico, il diploma, la scelta dell’università e, ultima ma non meno importante, la proposta di matrimonio di Edward, condizione posta dal vampiro prima di trasformare la sua ragazza in una creatura della notte.

Il romanzo è stato pubblicato il 7 agosto 2007  negli Stati Uniti e il 16 novembre 2007 in Italia.

Ecco alcune citazioni tratte dal film:

Bella Swan: “Mi avvicinai per accoccolarmi su di lui, affondando la testa sotto il suo braccio. Fu come raggomitolarsi a fianco del David di Michelangelo con la differenza che questa creatura perfetta, marmorea, mi abbracciò e mi strinse a sé”. “Il sole abbagliante inondò di rosso i miei occhi ed era il colore giusto, con tutto quel caldo. Il caldo era ovunque. Non vedevo, non sentivo, non provavo nient’altro che non fosse Jacob”.

Jacob Black: “Perso in quel silenzio, non sarei tornato mai più. Altri prima di me avevano preferito questa forma all’altra. Forse, se fossi fuggito abbastanza lontano, non sarei stato più costretto a sentire… Accelerai il ritmo della corsa per fuggire da Jacob Black”. “Con le nuvole posso farcela. Ma non posso cavarmela contro un’eclissi”.

Edward Cullen: “Tornerò talmente presto che non avrai neanche il tempo di sentire la mia mancanza. Prenditi cura del mio cuore: te l’ho lasciato”.

Antonella Gullotti


Notizie Correlate

Commenta