Barcellona-Inter, Piquè scalda la sfida: “Voglio vedere gli interisti odiare la loro professione”

La febbre per Barcellona-Inter comincia a salire sempre più e la parola che circola sulla bocca di tutti i catalani è “remuntada“. La squadra di Guardiola crede molto nei suoi mezzi ed è molto fiduciosa in vista del match di domani sera. Dall’ex Ibra al marziano Messi, da Valdes a Xavi passando per lo squalificato Puyol, al Camp Nou si respira aria di impresa e tutti non vedono l’ora di scendere in campo.

Tra tutti i calciatori blaugrana, Gerard Piquè sembra essere davvero uno dei più carichi: “Spero di poter ammirare il migliore Camp Nou della storia, uno stadio mai visto, con neanche una sedia libera. Voglio vedere i giocatori dell’Inter quando entrano in campo odiare la professione di calciatore per 90 minuti. Voglio vedere i tifosi incoraggiare il Barcellona e senza violenza. Non voglio che mi si interpreti male, non parlo di aggressività, né di violenza. Io spero che al Camp Nou non ci sia neanche una sedia libera e che i tifosi cule’ ci appoggino cosi’ tanto da far sentire quelli dell’Inter soli”.

Il difensore spagnolo parla poi del terreno del Camp Nou, vero e proprio fortino dei padroni di casa: “L’erba sara’ tagliata bassa. il campo è un po’ più grande e l’erba sarà stata irrigata da poco. Sarà una partita complicata, ma il Barca deve cercare il gol da subito e continuare a premere anche se ci facessero loro un gol. Il Barcellona deve essere ambizioso e non fermarsi a due gol a zero, che permetterebbero al Barca di passare in finale“.

 

Antonio Pellegrino