Champions League, Lione-Bayern Monaco 0-3: Olic fa tripletta e porta i tedeschi in finale

Il mattatore della gara Ivica Olic

E’ il Bayern Monaco la prima finalista della Champions League 2009/2010. I Bavaresi asfaltano per 3 a 0 il Lione a domicilio, grazie ad un Olic che è in serata di grazia e che segna tutte e 3 le reti del successo dei tedeschi. Bayern che così arriva alla sua ottava finale di Champions League, dove attenderà una tra Barcellona ed Inter, che si incontreranno domani sera al Camp Nou. Per il Lione è stata invece una serata da dimenticare, condita anche dall’espulsione di Cris per doppia ammonizione che ha lasciato i francesi in 10 per mezzora di gioco. 

1 tempo – In uno Stade De Gerland tutto esaurito scendono in campo Lione e Bayern Monaco, pronte a darsi battaglia per conquistare la finale di Champions League. Puel e Van Gaal regalano subito alcune novità nelle formazioni che scendono in campo: il tecnico dei francesi infatti schiera Bastos, Govou e Makoun al posto di Kallstrom, Pjanic e Gomis, per giocarsi sin dal primo minuto il tutto per tutto; il coach olandese fa giocare invece Altintop al posto di Klose.

L’inizio di gara è tutto dei francesi, che sospinti dal proprio pubblico iniziano ad attaccare il Bayern a testa bassa. Bayern che però potrebbe già chiudere i giochi per la qualificazione al 2′, se solo Muller non mandasse clamorosamente fuori la palla che gli ha servito Olic davanti alla porta difesa da Lloris.

Il Lione si riprende dallo spavento per il pericolo appena corso e si getta nuovamente in avanti con Gonalons che non trova la porta con un suo tiro da fuori area. Il Bayern inizia ad alzare il suo baricentro ed a mantenere il possesso palla, per frenare gli attacchi veloci e frenetici del Lione.

Al 25′ i tedeschi passano in vantaggio, grazie ad Olic che riceve un passaggio in area. Il croato si libera di Cissokho e batte Lloris segnando la rete dell’1 a o per il Bayern.

Il Lione cerca di ripartire all’attacco, anche se il gol del Bayern è stata una vera e propria doccia fredda. Al 30′ ci prova Bastos a riportare in parità la gara, ma il suo tap-in davanti alla porta bavarese si perde di poco a lato. Il Bayern mantiene invece il possesso della palla e quando può prova a ripartire in contropiede per chiudere il match.

Dopo 45′ minuti di gioco a tratti frenetici ed a tratti abbastanza statici, Busacca manda tutti negli spogliatoi, con il Bayern in vantaggio di un gol sul Lione.

2 tempo – Puel si gioca il tutto per tutto, mandando in campo l’attaccante Gomis al posto di Cissokho. Van Gaal risponde mettendo Demichelis al posto di Van Buyten.

Il Lione prova sin dai primi minuti della ripresa a segnare un gol che riaprirebbe il match, mentre il Bayern cerca di controllare la gara e di non correre particolari rischi. Al 50′ Gomis ci prova da dentro l’area, ma il suo tiro va sopra la traversa. Per il Bayern risponde invece Schweinsteiger, che al 52′ ci prova da fuori area mandando la palla fuori di poco.

Al 56′ Robben prova a piazzare di sinistro la palla del possibile 2 a 0, ma Lloris si supera e mette la sfera in angolo. Tre minuti dopo Cris entra duro su un avversario e viene ammonito da Busacca. Il brasiliano protesta con l’arbitro e riceve il secondo giallo, lasciando così i suoi in dieci.

Al 60′ Govou cerca di risvegliare i suoi compagni con una bella conclusione da fuori area, ma il suo tiro viene bloccato da un attento Butt. Ma è solo un fuoco di paglia, perche al 66′ il Bayern si porta sul 2 a 0 con Olic, che riceve un assist da parte di Altintop e mette la palla di sinistro sull’angolino basso della porta difesa da Lloris. Sembra oramai fatta per i tedeschi.

Puel cerca di correre ai riapri inserendo Pjanic al posto di Delgado, ma il Bayern continua a controllare la gara ed a colpire con i suoi uomini migliori. Al 71′ ci prova Robben a segnare la rete del 3 a 0, ma un’ottima parata di Lloris e la traversa aiutano il Lione. Robben che lascia il campo cinque minuti dopo per far spazio a Klose.

Passa solo un minuto ed al 77′ Olic si regala la terza rete della serata, grazie ad un colpo di testa in area su assist di Lahm. Bayern sul 3 a 0 e Lione oramai alle corde.

Van Gaal inizia a pensare alle prossime gare che attendono i tedeschi e mette fuori Schweinsteiger per Alaba. Puel invece mette dentro Ederson, che entra in campo per un deludente Lisandro Lopez. La gara diventa così un monologo bavarese, con il Bayern che attacca quando vuole e si limita al possesso palla per congelare la partita. Negli ultimi minuti della partita ci provano Pjanic ed Altintop a cambiare il risultato sul tabellino, ma le loro conclusioni non si trasformano in gol. Così dopo 3 minuti di recupero la gara finisce. 

IL TABELLINO:

Lione(4-2-3-1): Lloris; Revelliere Cris Boumsong Cissokho(45′ Gomis); Gonalons Makoun; Govou Delgado(69′ Pjanic) Bastos; Lisandro Lopez(80′ Ederson). Allenatore: Puel. A disposizione: Vercoutre. Anderson, Gassama, Kallstrom.

Bayern Monaco(4-4-2): Butt; Lahm Van Buyten(45′ Demichelis) Badstuber Contento; Robben(76′ Klose) Schweinsteiger(80′ Alaba) Van Bommel Altintop; Muller Olic. Allenatore: Van Gaal. A disposizione: Rensing. Gorlitz, Gomez.

Arbitro: Busacca (SVI).

Marcatore: 25′ Olic, 66′ Olic, 77′ Olic.

Ammoniti: Gonalons, Cris (Lio); Altintop (Bay).

Espulso: 59′ Cris (Lio).

Simone Lo Iacono

Notizie Correlate

Commenta