Troppo cioccolato deprime

A sorpresa il cioccolato renderebbe depressi. Una ricerca dell’università della California, a Davis e San Diego, e pubblicata sulla rivista Archives of Internal Medicine ha dimostrato che chi mangia molto cioccolato si deprime e la depressione aumenta in base al maggior consumo che se ne fa.

Scoperta eccezionale visto che fino a ieri eravamo tutti convinti proprio del contrario ossia, delle proprietà benefiche del cioccolato sull’umore, ma la ricerca condotta su 932 volontari constata proprio il contrario.

Ai partecipanti è stato proposto un questionario, nel quale si dovevano indicare le porzioni di cioccolato consumate in un mese, alla berlina tutti i tipi e le consistenze del prodotto: cioccolato in tazza, barretta o quadratino, in base alle loro risposte è stato poi valutato il livello di depressione.

Il risultato dei dati ha fatto emergere, che coloro i quali avevano consumato più cioccolato in un mese, quantificato in oltre sei barrette da 28 grammi, facevano registrare un tasso più alto dei livelli di depressione. Inoltre le persone che sembravano tendere maggiormente alla depressione, hanno consumato circa 8,4 porzioni di cioccolato al mese al contrario degli altri che ne avevano consumate solo 5,4.

Si è potuto evidenziare che i sintomi depressivi crescevano con l’aumentare delle porzioni, ma non è chiaro ai ricercatori se e quale dei fattori influenzi maggiormente l’altro.

Spiega Bridget O Connell, dell’Istituto di Sanità mentale Mind che “Ciò che sentiamo e ciò che mangiamo potrebbero essere correlati”, e conclude affermando che dai risultati emersi sia da questo che da altri studi sull’argomento, sono necessarie ulteriori ricerche “per stabilire esattamente che relazione ci sia tra il cioccolato e il nostro umore”.

Giulia Di Trinca




Notizie Correlate

Commenta