Milan, David Beckham rientrerà a novembre

Durante la partita con il Chievo dello scorso 14 marzo David Beckham aveva visto volare via il suo grande sogno: partecipare a quello che avrebbe dovuto essere il suo ultimo mondiale. Un brutto infortunio infatti l’aveva costretto ad abbandonare la gara. Rottura del tendine di achille e lungo stop per il calciatore inglese che lasciava il terreno di gioco tra le lacrime.

Oggi, dopo un periodo di silenzio, arrivano le prime dichiarazioni sui tempi di recupero.  “Non potrò correre per altri tre mesi,  perciò probabilmente non potrò giocare prima di novembre”.

Queste le parole di David che ha partecipato a ‘The View’, programma del network statunitense Abc, con lui  anche  la moglie Victoria.
 

Si allungano quindi i tempi di recupero. Beckham, che ha già saltato quasi tutto l’intero girone di ritorno con il Milan, la squadra che gli aveva  permesso di essere più visibile agli occhi del Ct inglese Fabio Capello. Per quanto riguarda il suo impegno negli Stati Uniti salterà l’intera regular season della Major League Soccer. I suoi compagni del Los Angeles Galaxy potranno contare su di lui solo se si qualificheranno per i playoff.

Si spera quindi che lo spice boy possa rientrare prima possibile e che soprattutto ritorni a essere il campione di sempre. Difficile certo perchè non stiamo parlando certo di un giovincello ma se lui ci crede perchè non fidarsi.

E’ un infortunio che richiede tempo per guarire“. Continua:  “Ho iniziato la terapia da dieci giorni. Vorrei accelerare i tempi, ma questo tipo di infortunio bisogna solo aspettare che guarisca. E’ frustrante. Ovviamente sono deluso perché ho lavorato due anni per cercare di entrare nella squadra per il Mondiale, ma sono cose che succedono”.

Se ritrovasse la forma potrebbe sperare di essere tra i convocati per la sfida dell’Inghilterra contro il Galles del marzo 2011. Intanto ricordiamo che il buon Fabio gli ha promesso un posto tra i convocati per il Sudafrica in modo da stare vicino ai suoi compagni. Vedremo se il suo carisma servirà alla nazionale inglese.

Filomena Procopio