Musica: Loredana Berté si sfoga dopo l’intervento alle gambe

Ricoverata agli Istituti clinici Zucchi di Monza a causa della rottura del femore destro, avvenuta lo scorso 6 aprile in una caduta, Loredana Berté sembra di buon umore e si racconta a ‘Tv Sorrisi e Canzoni’.

La cantante è stata operata da un medico molto particolare: “E’  il dottor Walter Pascale, mio ex batterista nel 1979 – racconta – oggi un grande luminare nel settore ortopedico. Tempo fa ha operato anche un’altra mia grande amica: Gianna Nannini. Mi ha ricoverato e il giorno dopo mi ha operato per oltre due ore. L’intervento è andato bene”.

Questo il racconto dell’incidente: “Ero vicino agli studi Rai. Stavo andando a cercare una casa – dice -. E’ da un anno che la cerco per scappare dall’inferno della mia attuale abitazione con i vicini che mi fanno la guerra. Camminavo su una strada non asfaltata. All’improvviso sono inciampata e caduta. Mi sono subito resa conto di essermi fatta male. Non sbagliavo. Mi ero rotta il femore, riportando anche un forte trauma al bacino. Un dolore tremendo”.

Loredana, però, non si smentisce mai, neanche in ospedale, e il suo carattere si fa sentire anche in questa occasione: “La tv non va bene, vorrei un plasma con canali satellitari. Il citofono per chiamare le infermiere è rotto. Mi manca la mia musica! E non ho vestiti: possiedo un perizoma di pizzo nero e basta”.

Ogni tanto si intrattiene al telefono con l’amico Renato Zero, ma si lamenta del fatto che nessuno è andato a trovarla: “Vorrei che le persone che mi conoscono – continua nell’intervista – che mi sono vicine, possano capire che non sono in una Spa a fare massaggi, ma in una clinica con una gamba da ricostruire e mi muovo ora con la sedia a rotelle, ora con le stampelle”.

E alla fine, Loredana conclude nel suo stile: “Quando guarirò, ho voglia di fare un calendario! Ho ancora le gambe più belle del panorama musicale italiano”. Come darle torto?

Antonella Gullotti

Notizie Correlate

Commenta