Settimana al museo: gli appuntamenti da non perdere da Firenze a Shanghai

 

Tanti, diversi e tutti all’insegna dell’arte i principali appuntamenti da non perdere nel corso di questa settimana: partendo dall’esposizione della Pala del Noviziato di Filippo Lippi per passare alla presentazione del dipinto restaurato di Giovan Battista Gaulli intitolato “La Madonna presenta il Bambino a Sant’Antonio da Padova”, con un occhio di riguardo all’apertura della mostra universale “Expo 2010” ed anche all’esposizione “Lungo il Nilo”; questi ed altri i principali appuntamenti tra Firenze, Imperia, Viterbo, Venezia, Pisa ed anche Shanghai.

Torna a far sfoggio di tutta la sua bellezza originale la stupenda Pala del Noviziato, vero capolavoro del pittore fiorentino Filippo Lippi,  opera dipinta  per l’omonima cappella in Santa Croce a Firenze su commissione di Cosimo de’Medici nell’anno 1445; si avrà la possibilità di ammirarla fino alla data del 30 maggio, del tutto rinnovata in seguito al recente lavoro di restauro alla Galleria degli Uffizi di Firenze, finalmente unita di nuovo alla Predella dipinta dal giovane aiutante di Lippi, Francesco di Stefano chiamato il Pesellino.

Spostandoci a Viterbo invece troviamo la mostra “Simona Weller. Parole d’amor dipinte” curata da Paolo Portoghesi e Sandro Barbagallo che verrà allestita  al Palazzo Baronale degli Anguillara, zona di Calcata  Vecchia, da sabato prossimo fino al 6 di giugno. Le opere esposte sono tutte di grandi dimensioni, testimonianza dell’esuberanza artistica della pittrice Weller , una delle più grandi artiste italiane; l’architetto Portoghesi segue e ripercorre nuovamente le tappe più importanti dell’iter dell’artista nel contesto di una pittura scritta di tipo non figurativo.

Nel corso della prossima settimana invece, il 2 di maggio, aprirà le porte l’esposizione universale di Shanghai; l’Italia si appresta all’apertura di questo grande ed importante evento con un ricchissimo programma di appuntamenti: a fare da sfondo alle varie e diverse iniziative sarà un messaggio come “La Città dell’Uomo“, il tutto finalizzato a compiere un viaggio alla scoperta delle eccellenze maggiori del nostro Paese. Grazie alla visita al padiglione sarà infatti possibile attraversare l’Italia intera ed osservare le recenti evoluzioni artistiche, provare innovazioni tecnologiche e venire a conoscenza di un patrimonio culturale immenso tramite un vero e proprio viaggio multisensoriale in cui l’Italia indica qualità della vita. Il tema centrale alla base dell’Expo è quello di “Better City, Better Life” e la creatività italiana si appresta a dimostrare quello che realmente è in grado di fare per migliorare l’ambiente e la nostra vita.

Rossella Lalli