Barcellona-Inter, Thiago Motta: ” Tutto per arrivare in finale”

Mancano davvero poche ora alla partita che per l’Inter vale una stagione e non solo. Arrivare in finale dopo aver battuto il Barcellona sarebbe già un traguardo importante ma Mourinho e i suoi vogliono vincerla qualle Coppa. Ma un passettino per volta, prima cìè la squadra di Guardiola da battere.

Ieri in conferenza stampa è toccato a Thiago Motta rispondere alle domande dei giornalisti. Il giocatore neroazzuro dice di non essere per niente sorpreso dall’accoglienza che gli hanno preparato i tifosi spagnoli. Sulla gara: “Noi siamo tranquilli e siamo qui per giocare una bella partita; perché dopo il 3-1 di San Siro è normale, devono fare di tutto per scaldare la gara di domani, anche se credo che in vista di una gara così importante come quella di domani sarebbe invece meglio misurare le parole.”

Sarà una partita difficile in primo luogo per la forza dell’avversario e poi per tutto quello che i tifosi hanno preparato.

 “Ma noi – prosegue Motta – non ci faremo condizionare, giocheremo la partita a modo nostro, e faremo come abbiamo fatto a San Siro, anche se è normale che domani sarà una partita diversa. Comunque cercheremo, in campo, di fare di tutto per aiutare l’arbitro, di fare di tutto per far sì che possa essere una gara corretta: giocando lealmente per l’arbitro sarà più facile. Cercheremo quindi di giocare in modo pulito, nel miglior modo possibile. Io seguo il Barcellona, vedo le loro partite in televisione, vedo i loro giocatori che si tuffano… Ma l’importante, però, sarà scendere in campo a mente fredda e aiutare l’arbitro. Non voglio alzare i toni, io ho rispetto per il Barcellona. Le dichiarazioni di Piqué? Per quanto mi riguarda io non odierò mai il calcio.”

Il Barcellona nella partita di andata non ha fatto molto. O per demerito suo o per merito dell’Inter che è riuscita a tenere sempre il gioco in mano. Quella di stasera però sarà una gara diversa.

Mercoledì però, lo ripeto, sarà una gara diversa rispetto all’andata, noi lo sappiamo: loro sono molti forti, giocano bene, ma noi altrettanto. Daremo tutto per arrivare in finale. E io, personalmente, farò di tutto per fare bene, come all’andata. Loro certamente vorranno vincere, ma noi vogliamo e possiamo arrivare alla finale con merito. Loro sono abituati a giocare in velocità, a cercare spazi, e noi dovremo essere bravi a non darglieli. Giocare in casa è sempre importante, ma siamo 11 uomini contro altri 11, che faranno di tutto per ottenere la finale. E noi ce la metteremo davvero tutta”.

 

Filomena Procopio

Notizie Correlate

Commenta