Fiorentina, chiesto il “Salary Cut” per doping per Adrian Mutu

L'attaccante rumeno della Fiorentina Adrian Mutu

Un’altra mazzata sta per abbattersi tra il capo ed il collo di Adrian Mutu, l’attaccante in forza alla Fiorentina dal 2006 ed idolo della Curva Fiesole. La società viola ha infatti chiesto al Colleggio Arbitrale di ridurre lo stipendio del calciatore romeno per sette mesi, ovvero per tutta la durata della squalifica per doping che gli è stata comminata lo scorso 19 aprile e che dovrebbe concludersi il 29 ottobre prossimo. Una richiesta che la società toscana ha fatto pervenire a Mutu per mezzo di Pantaleo Corvino, il Direttore Sportivo della Fiorentina. 

Alcuni giorni fa il giocatore romeno è stato sanzionato per la positività alla Sibutramina (una sostanza dichiarata illecita dalla Wada che blocca la fame) riscontrata su Mutu al termine di Fiorentina-Bari del 10/1/201o e di Fiorentina-Lazio di Coppa Italia del 20/1/2010.

La richiesta fatta dalla Fiorentina è la prima inoltre che vede protagonista un top club della Serie A italiana. In due casi simili a quelli di Mutu i giocatori coinvolti nella squalifica per doping si erano infatti comportati in maniera differente. Mark Iuliano ad esempio aveva dovuto pagare un multa di 10mila euro al Ravenna nel 2008, per i danni di immagine che l’ex-giocatore della Juve aveva provocato alla società romagnola con la sua positività alla cocaina. Morris Carrozzieri del Palermo lo scorso anno ha invece deciso di autoridursi lo stipendio al minimo salariale riconosciuto dalla Federazione, sempre per una squalifica legata all’uso di cocaina che gli è stata comminata il 10 giugno 2009.

Se la Colleggio Arbitrale dovesse venire incontro alle richieste della Fiorentina, ad Adrian Mutu verrebbe quindi ridotto l’ingaggio del 40%, facendogli perdere così circa un milione di Euro. Per questo motivo l’attaccante della società toscana sta chiedendo ai suoi procuratori di intervenire immediatamente, per trovare un accordo con la Fiorentina e per evitare così una riduzione dell’ingaggio che a Mutu pare abbastanza eccessiva.

Simone Lo Iacono

Notizie Correlate

Commenta