Home Cultura Giorgio Albertazzi porta i Promessi sposi al Duomo

Giorgio Albertazzi porta i Promessi sposi al Duomo

La cattedrale lombarda apre le porte, per la prima volta, alla lettura dei Promessi sposi, arcinota opera manzoniana, che sarà protagonista di uno spettacolo all’interno del Duomo, scenario dell‘opera lirica scritta e prodotta da Michele Guardì.

Si tratta in realtà di una sorta di colossal che, tra musica e coreografie, si svolgerà allo stadio di San Siro il prossimo 18 giugno; nell’attesa si potrà gustare un’anteprima manzoniana giovedì 29 aprile in Duomo, in una serata di letture, musica e solidarietà, promossa dall’Arcidiocesi in collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo.
I brani dall’opera saranno interpretati dalla Compagnia di Teatro Musicale, diretta da Michele Guardì, e passi del romanzo letti dal grande Giorgio Albertazzi, il quale non nasconde però di non aver troppo simpatizzato per l’opera, almeno tra i banchi di scuola. “A vent’anni non leggi Manzoni perché è davvero noioso, ma se a ottanta non l’hai letto vuol dire che sei un po’ più povero”.
“Sono contento di “frequentare” ora Manzoni perché a scuola lo detestavo. Don Lisander mi pareva aver risciacquato i panni in Arno, sì, ma non abbastanza… Invece, ho capito che è un poeta moderno, che più incarna i sentimenti conservatori e insieme rivoluzionari degli italiani. E in lui senti questo amore per la terra: Manzoni ama la sua terra e tutto ciò che sulla terra sta, in primis le sue creature…”.
.
La serata del 29 aprile, trasmessa in diretta su Raitre per la regione Lombardia, sarà un’opportunità per dare un sostegno solidale al Fondo Famiglia Lavoro, che ha raccolto finora quasi 8 milioni di euro e ha aiutato in un anno e mezzo circa 2900 famiglie. A giugno ci sarà il musical, realizzato con il sostegno dell’Assessorato agli Eventi del Comune. Tra gli interpreti Graziano Galatone, Noemi Smorra, Lola Ponce, Giò di Tonno e Vittorio Matteucci, con le musiche di Pippo Flora e un cast di 40 coristi e 40 danzatori.

Claudia Fiume