Juventus, Buffon: Pronto il piano se il portiere dovesse andare via

La questione Buffon è pronta a partire. A quanto pare il giocatore sta pensando di abbandonare il club bianconero anche se niente e certo e le voci che rimbalzano da Torino sono molte. Fanno da eco a questa situazione le parole rilasciate dall’estremo difensore della nazionale italiana al termine di Inter- Juventus: “La mia permanenza a Torino non dipenderà dalla qualificazio­ne alla Champions League. Le mie scelte coincideranno assolu­tamente con quelle della società”. Che tradotte dal linguaggio burocratico a quello spicciolo vogliono dire: io non chiederò di andare via ma se la Juventus deciderà di voler monetizzare la mia cessione (come sembra) sono pronto a fare le valigie.  

La possibilità, infatti, per le casse bianconere di rifondare tutta la rosa aggiungendo ai 60/70 milioni di euro già stanziati, gli altri 25/30 dell’ eventuale cessione di Buffon resta un ipotesi più che allettante

Per quanto riguarda il giocatore le destinazioni più papabili in questo momento restano quelle inglesi. Con le due squadre di Manchester in pole position e pronte a tutto pur di portare il portierone azzurro nella Premier League.

E ovvio però che, la Juventus sta già lavorando per l’acquisizione di un sostituto di valore se Buffon dovesse andare via. Le strade scelte dalla dirigenza della vecchia signora sono due, o puntare su un portiere di maturità come Sebastian Frey o Stefano Sorrentino, il primo  legato alla Fiorentina fino al 2013 e dal costo di circa 15 milioni, mentre per il secondo sarebbe un ritorno a casa (dopo aver fatto tutta la trafila nelle giovanili bianconere) e la coronazione di una stagione fino ad ora fantastica e condita anche da quattro rigori parati, altrimenti, si dovrebbe puntare su un portiere più giovane e di livello. Con occhi puntati su Marchetti, Sirigu o Loris, rispettivamente in forza  a Cagliari, Palermo e Lione.

Paolo Piccinini

Notizie Correlate

Commenta