Uomini e donne anticipazioni: Emiliano Vannoli, tra le troniste Laura e Monica sto da solo!

Emiliano Vannoli, ex corteggiatore di Uomini e donne, vanta un primato all’interno del programma. E’ l’unico che per pronunciare il proprio “no” ha adottato una tecnica particolare: non si è presentato in studio.

Intervistato dal magazine settimanale Vip ha rilasciato interessanti dichiarazioni in merito alla sua partecipazione al salotto di Maria De Filippi e alle sue troniste.
Innanzitutto ha spiegato come è arrivato al programma. Non è stata una sua iniziativa personale; la cugina ha contattato la redazione a sua insaputa inviando i suoi dati ed una sua fotografia. Da lì è nata la proposta a cui Emiliano non ha rinunciato.

Come era prevedibile gli è stato chiesto il perché della sua scelta di non presentarsi da Monica a comunicarle la sua scelta davanti alle telecamere.
Ecco la risposta: «Io, a Monica, ho detto tutto quello che dovevo dire e sono stato chiaro con lei. Le ho detto “no” e le ho detto anche che non sarei andato in studio per dirle nuovamente “no”, quindi mi fanno ridere le persone che dicono che non ho voluto “affrontare” Monica: l’ho fatto sotto casa mia , invece che in uno studio televisivo. E penso che la brutta figuta non l’abbia fatta io…».

Il bel calciatore ha voluto commentare anche la nuova frequentazione di Monica, ovvero Nicola Foderaro.
«Monica ha sempre dimostrato un forte sentimento verso di me, dicendo di non avere mai avuto dubbi e di avere le idee chiare. Se in quattro giorni è riuscita ad innamorarsi di un altro! A me sembra strano, ma se stanno bene insieme sono contento per loro, dico sul serio. Io sono sempre più convinto della mia decisione».

Progetti per il futuro? Ambizioni?
«Attualmente sto valutando un paio di proposte interessanti, so di non avere uno studio alle spalle riguardante lo spettacolo. Non mi prendo troppo sul serio e sarò pronto a mettermi in gioco, se ce ne sarà l’occasione. Per ora ringrazio Maria De Filippi per l’esperienza che mi ha fatto vivere e per le nuove situazioni che si sono create grazie alla trasmissione».