Cina: sul treno da Pechino a Guangzhou si sale “al volo”

Progetto innovativo sulla tratta ferroviaria da Pechino a Guangzhou, i passeggeri saliranno al volo.


La Cina è un paese che non ama perdere tempo ed ogni cosa sembra finalizzata ad evitare i tanto osteggiati “tempi morti”.
E’ il frutto di questa mentalità o ossessione il nuovo progetto ferroviario cinese che, per evitare inutili soste per far salire i passeggeri, sceglie la strada più originale che permetterà in futuro ai viaggiatori di salire sul treno “al volo” in sicurezza.

Sulla tratta inflazionata Pechino-Guangzhou i treni non si fermerebbero mai e, tramite un’apposita dinamica meccanica di moduli, i viaggiatori potrebbero tranquillamente salire sul mezzo “al volo”.
L’idea per ora è soltanto un progetto affascinante ma ancora tutto da sperimentare; se dovesse diventare realtà sicuramente rivoluzionerebbe i trasporti su rotaia, riducendo tempi di percorrenza e ritardi.

Ecco come si prende il treno “al volo” e come si scende dal treno “al volo”: i passeggeri in partenza salgono su un modulo fermo in stazione. Quando il treno passa, rallenta quel tanto che basta a permettere a questo vagone di agganciarsi sul tetto del treno stesso. A questo punto i passeggeri scendono dal modulo ed entrano nel treno, che non ha mai fermato la sua corsa. Dopodiché il vagone -connettore “scivola” verso la fine del treno, dove è pronto a imbarcare chi dovrà scendere alla stazione successiva.
Prima di arrivare alla stazione di destinazione i viaggiatori vengono fatti salire sul modulo mobile, sopra all’ultimo vagone di coda. Arrivati alla meta, questo si sgancia, e i passeggeri possono scendere con tutta calma. Intanto il treno è pronto ad agganciare un nuovo modulo carico di viaggiatori in partenza.

Fiorenza Ciribilli