Gaffe in diretta per il primo ministro Gordon Brown

A pochi giorni dalle elezioni elettorali, una brutta gaffe del primo ministro inglese Gordon Brown mette a rishio una sua possibile rielezione. Il premier ha infatti definito “bigotta” una anziana vedova che gli aveva rivolto alcune domande, senza sapere che in quel momento era in diretta tv.

Gillian Duffy, una vedova di 65 anni, si è avvicinata a Brown al termine di un comizio e gli ha rivolto alcune domande su temi come l’immigrazione e la criminalità. Domande alle quali- secondo la diretta effettuata da una televisione inglese- il premier avrebbe risposto con amabilità. Una volta salito in auto, però, Brown- che non si è accorto di avere ancora addosso un microfono accesso- avrebbe pronunciato parole poco piacevoli nei confronti della donna. “E’ stato un disastro– ha detto il leader laburista- non avrebbero dovuto mettermi quella donna davanti, ma che idea è? E’ ridicolo”.

Davanti alle domande di un collaboratore che gli chiedeva il perchè di quelle parole, Brown gli ha risposto: “Al diavolo tutto! E’ una specie di bigotta che mi ha detto che un tempo votava Labour, voglio dire, è ridicolo, non so perché Sue (un’assistente del premier, ndr) me l’abbia messa davanti”.

Una volta resosi conto dello spiacevole incidente, Brown ha subito recitato il “mea culpa”, scusandosi non solo in tv, ma anche personalmente con la Duffy con la quale si è intrattenuto in privato per circa mezz’ora. “Volevo venire qui- ha riferito il primo ministro ai giornalisti- e dire a Gillian ‘scusa, ho fatto un errore’. Ma volevo anche dire che comprendo le sue preoccupazioni e che semplicemente non avevo capito alcune delle parole che aveva usato”.

Nonostante Brown si sia detto “mortificato” per l’accaduto,  il commento spiacevole nei confronti della donna potrebbe contribuire a fargli perdere le elezioni. Quello che è certo è che gli farà perdere il voto della signora Duffy che ha già detto che “non voterà laborista”.

Annastella Palasciano