Simon Boccanegra, dal teatro al cinema (via satellite)

 

Oggi è una serata speciale per il Teatro alla Scala di Milano. Le polemiche e le preoccupazioni sulle fondazioni liriche sono momentaneamente “congelate” grazie al presidente Giorgio Napolitano, che ha rinviato al Ministro dei beni culturali Sandro Bondi il decreto di riforma.

Mentre i lavoratori del settore attendono gli sviluppi della vicenda, molti appassionati aspettano le 20 di stasera per ammirare Simon Boccanegra.

 Alcuni potranno assistere di persona all’opera di Giuseppe Verdi allestita alla Scala con la regia di Federico Tiezzi.

Tanti altri, pur non essendo nel capoluogo lombardo, vedranno lo spettacolo grazie alla diretta in alta definizione trasmessa via satellite dal network digitale Microcinema.

 Le 70 sale del circuito hanno registrato quasi il tutto esaurito, a testimonianza dell’interesse suscitato da questa iniziativa che porta l’opera lirica “a casa” degli italiani.

I cinema coinvolti, infatti, sono in tutta Italia. La Lombardia è in testa con venti sale, nonostante a Milano si esibisca la premiata “ditta” composta dal direttore Daniel Barenboim e da Plácido Domingo, questa volta nell’insolita veste di baritono, senza dimenticare il resto del cast, i cantanti ospiti, l’orchestra e il coro della Scala.

Grande risalto anche in Emilia-Romagna. A Busseto, città natale di Verdi, il museo a lui dedicato ha organizzato un sera speciale. I partecipanti potranno visitare il museo, assistere a una conferenza sulla figura di Verdi e assistere all’opera in diretta.

Ma l’iniziativa di Microcinema andrà dalle Alpi (Trentino e Piemonte) al sud, comprese Sicilia e Sardegna.

Questo percorso è iniziato nel 2007 con un altro lavoro di Verdi, La Traviata, trasmessa dal Teatro dell’Opera di Roma, ed è culminato con il grande successo di pubblico ottenuto dalla diretta della Carmen di Bizet alla Scala di Milano.

Il programma di quest’anno non finisce con il Simon Boccanegra. In esclusiva per Rai Trade, Microcinema trasmetterà a maggio L’oro del Reno di Richard Wagner, ancora da Milano, il mese successivo Tosca di Giacomo Puccini dal Teatro Carlo Felice di Genova.

In ultimo, il gran finale dalla Spagna. Il 1° luglio dal Gran Teatre del Liceu di Barcelona sarà trasmessa la diretta de La dama di picche di Tchaikowsky.

 

L. Denaro