Una banca del sangue per fido

Più sangue per i cani. Nella popolata India, si pensa anche a loro, quadrupedi che si possono ammalare o avere incidenti come gli umani e necessitare di trasfusioni rapidissime.

Così dei veterinari di Madras, città a sud dell’India, hanno aperto una clinica veterinaria deputata alla raccolta del sangue delle trasfusioni canine, una vera e propria banca del  sangue.

L’inaugurazione si è tenuta in un tripudio dei quattro zampe, lunedì 26 Aprile, le speranza sono di poter salvare più cani possibili soprattutto dagli incidenti stradali.

E’ una svolta alla pet-therapy, il cui significato si inverte e si pone in favore della cura degli animali domestici, sempre più alla moda fra la classe media indiana.

Secondo il dottor Thangaraju, vice presidente dell’università delle scienze animali e veterinarie dello Stato del Tamil Nadu, sono già 28 i proprietari che hanno registrato i loro fidi compagni alla banca del sangue per favorire le donazioni, dice il dottore: “La nostra università è stata la prima in Asia, dopo gli Stati uniti e l’Inghilterra, ad aprire una banca del sangue. Avremo bisogno il prima possibile di donatori per aver la disponibilità sufficiente di otto generi di sangue differenti.”

Nell’università del Tamil ogni giorno più di 200 cani ricevono le cure veterinarie di cui necessitano, ma sono molti i decessi a causa della mancanza di trasfusioni, la banca del sangue, costata all’incirca un milione di rupie (22mila dollari), risolverà in parte queste mancanze.

Le procedure per la donazione sono sottoposte a regole strettissime, i cani infatti devono avere un’età compresa fra un anno e otto e non possono donare più di quattro volte l’anno.

Andrea G.Cammarata