Uomini e Donne Pamela Compagnucci: “Io e Federico Mastrostefano non possiamo stare insieme”

La storia d’amore tra l’ex tronista di Uomini e donne, Federico Mastrostefano e Pamela Compagnucci è nata, finita e ricominciata davanti alle telecamere. I due si erano fidanzati durante la scorsa edizione del programma di Maria De Filippi; il tronista l’aveva poi mollata in diretta televisiva dal Nicaragua. Ora, tornati in Italia, proveranno a ripartire ancora una volta, gettando basi più solide, forse.

Il magazine Visto li ha raggiunti in hotel per cercare di capire più a fondo quanto successo e quali presupposti vi siano per il loro futuro. L’epilogo dell’intervista però non dà molte garanzie…

Innanzitutto i due hanno spiegato cosa è successo al loro rientro.
Federico: «Abbiamo parlato e come prima cosa le ho chiesto scusa per il modo con cui ho cercato di dare uno scossone alla nostra storia. Il mio dirle in diretta nazionale “non ti amo più”, anche se in quel momento mi sembrava la cosa più giusta da fare, è stato sbagliato, ora lo capisco. Perché cos’, per come sono poi andate le cose, ho permesso a tutta Italia di “violentare” la nostra relazione, l’ho affidata ai giudizi del pubblico, della stampa. Lo vedete come è andata a finire. Solo noi due sappiamo con che stato d’animo io sono partito, ma non solo per colpa sua eh? Mi ci metto di mezzo anch’io con le mie responsabilità, vero Pamè? Perché mi guardi così? Che ho detto mo’?».
Replica Pamela: «Niente, niente. Dai, vai avanti ma parla per te, che a me ci penso io…».

Nel corso dell’intervista, proprio a questo punto, gli animi si scaldano. Federico accusa Pamela di averlo obbligato a parlare soltanto in sua presenza, lei ribatte che è lì soltanto per fare colazione…

La chiacchierata prende una brutta piega e viene conclusa così dalla Compagnucci:
«Scrivilo, scrivilo: io e Federico non possiamo stare insieme. E questa è l’unica cosa che voglio dire, è l’ultima intervista che faccio. Anzi Fede, se mi porti alla stazione subito prendo un treno e me ne torno a Roma che non voglio stare più qua. Arrivederci, piacere d’averla conosciuta, tanto le cose te le fai dire da lui…».