Fiat, Cnh di San Mauro Torinese: mobilità per 60 lavoratori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:44

Nella giornata di oggi, è stato sottoscritto un accordo sulla mobilità allo stabilimento Cnh di San Mauro Torinese. L’intesa in questione prevede, dunque, la mobilità per un massimo di 60 dipendenti, finalizzata alla pensione, su base volontaria e incentivata. Per quanto riguarda gli altri dipendenti, l’azienda si è, inoltre, impegnata a utilizzare la cassa integrazione a rotazione. Attualmente, affermano dalla Fiom, “un certo numero di lavoratori è, infatti, in cassa integrazione continuativamente da un anno e mezzo, con pesanti ricadute sul salario. Con la rotazione, tutti a turno rientrano, invece, nello stabilimento per periodi di lavoro”.

Secondo quanto riferiscono i sindacati, l’azienda ha anche confermato che le previsioni di mercato per il 2010 e il 2011 sono sostanzialmente stabili e quindi nettamente inferiori ai volumi di vendita pre crisi.

Grande soddisfazione da parte di Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom-Cgil: “Grazie all’impegno dell’azienda sulla rotazione dei dipendenti in cassa integrazione – ha dichiarato – abbiamo ottenuto un risultato importante per limitare l’impatto economico della crisi sui lavoratori. Resta da capire cosa succederà ad ottobre, quando finirà la possibilità di utilizzare la cassa integrazione straordinaria ma non sarà, invece, finita la crisi. Per noi, occorre valutare il ricorso ai contratti di solidarietà”.

Mauro Sedda

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!