Juventus-Giorgio Chiellini: “Grande Inter. Lo scudetto? Sarebbe meglio ce lo restituissero”

Giorgio Chiellini ha visto la partita dell’altra sera al Camp Nou tra Barcellona e Inter ed è rimasto folgorato dalla prova dei nerazzurri in dieci contro undici: “A prescindere dai giocatori in campo, ho ammirato il loro spirito di sacrificio. Vedere Eto’o e Milito fare i terzini per tutto il secondo tempo è stato incredibile. Hanno dimostrato grandissima compattezza e spirito di squadra. Tutte le squadre dovrebbero avere quello spirito: è la base per vincere. I giocatori fanno la differenza, ma se non c’è compattezza non vai da nessuna parte. Ma un plauso va sicuramente anche a Mourinho: il tecnico è la testa della squadra e il merito è anche suo. Poi in campo ci vanno i giocatori ma il grande spirito dell’Inter mi ha lasciato stupito. E’ stata una grande partita. Loro hanno avuto grande spirito, gli avversari no e questo ha fatto la differenza”.
Se dovesse arriuvare Benitez cosa ne pensa?
“Che sia un grande allenatore lo dimostrano i fatti e il suo curriculum. Anche i suoi ex giocatori parlano molto bene di lui. Ma prima di giudicarlo lo devo conoscere”.
Potrebbe esserci la svolta anche in panchina
“Io sono spettatore quanto voi del futuro della Juventus: anche io sono curioso di capire quali saranno le scelte della società. Il nuovo allenatore metterà le sue idee in pista e noi le metteremo in pratica”.

Si parla molto di mercato e di difensori centrali che potrebbe acquistare la Juventus il prossimo anno. Lei chi vorrebbe al suo fianco?
“Dipende su quale tipo di giocatore sceglierà di puntare la dirigenza. I nomi sono sempre gli stessi. Kjaer ad esempio è un ottimo giocatore, ma bisogna essere realisti: i campioni è difficile prenderli. Se il Palermo ad esempio dovesse andare in Champions, non credo si lascerà sfuggire Kjaer a cuor leggero”.
Cosa pensa del nuovo filone di Calciopoli e delle nuove intercettazioni?
“Che fosse meglio non assegnare lo scudetto del 2006 l’abbiamo sempre pensato e l’abbiamo sempre detto. Era palese che sarebbe stato meglio per tutti non assegnarlo. Ma ormai me ne frega ben poco perché lo sento mio avendolo conquistato sul campo. L’Inter ce l’ha sulla cartolina del palmares, ma non se lo sentono sicuramente loro. Credo che interessi poco anche ai nerazzurri averlo o non averlo. Diciamo che se glielo togliessero sarebbe meglio, ma non è importante. le nuove intercettazioni? Ormai sono passati tanti anni ed è meglio pensare al presente. Ormai c’è poco da fare. Non era soltanto la Juve a fare certe cose e a fare certe telefonate e quello che dovevamo pagare l’abbiamo pagato. Ma ora non credo succederà nulla di nuovo in base a queste nuove intercettazioni. Anche e non s’è ancora capito che cosa succedeva tra tutti…”.

Il difensore centrale ha chiuso facendo un commento su questa disastrosa stagione: “Quest’anno abbiamo fatto tante figuracce e spero che bastino”.

Andrea Bonino