Home Spettacolo Musica

Marco Mengoni e Valerio Scanu: su Top Girl il confronto tra due diversi talenti

CONDIVIDI

Talenti a confronto: Marco Mengoni, trionfatore della terza edizione di “X Factor” e terzo classificato al “60° Festival della Canzone Italiana di Sanremo” e Valerio Scanu che l’edizione 2010 della kermesse ligure l’ha vinta e nel 2009 è arrivato alla finale di “Amici”.
Marco Mengoni è in queste ore nella morsa dell’ansia e dell’emozione nell’attesa di calcare il 3 maggio il palco dell’ Alcatraz, a Milano, in quella che è la prima tappa di un tour che si preannuncia all’insegna dello spettacolo ma già domani nella data zero ad Osimo(AN) i suoi sudditi lo accoglieranno calorosamente.
Il viaggio per l’Italia invece è già cominciato per Valerio Scanu che ha appena presentato il nuovo singolo “Credi in Me” che vede protagonista del video un’ospite d’eccezione: la campionessa mondiale di ginnastica artistica Vanessa Ferrari.

I due rampolli della musica made in casa nostra, sono stati intervistati da Top Girl e messi a confronto sullo scottante ma ormai passato tema sanremese.
I cercatori di pettegolezzi hanno tentato di mettete zizzania e tensione tra i giovani, entrambi al centro di polemiche per motivi differenti (il viterbese, per il presunto plagio della sua “Credimi Ancora” su Morgan e il sardo per le solite quattro chiacchere che coinvolgono il vincitore del Festival, chiunque esso sia ), ma i due non hanno mai dato modo di creare false verità.

Quasi tre mesi dopo il calo del sipario sulla manifestazione canora, Top Girl chiede a Marco e a Valerio la loro opinione sia su quanto il televoto o meglio il voto del pubblico giovanile che ha potuto seguirli e osservarli in “X Factor” il primo e ad “Amici”, il secondo, abbia giocato un ruolo fondamentale nella proclamazione del vincitore sia su quelli che sono sogni e progetti lavorativi, ma non solo.
Mentre il Re ricorda il momento della ribellione dell’orchestra (pro Ayane e Noemi) il ventenne dall’aria apparentemente calma e tranquilla dice: “Le polemiche mi scivolano addosso come acqua”.
Dall’intervista traspare l’enorme differenza a livello di personalità e carattere l’uno, spigliato, divertente e carismatico e l’altro più riflessivo e distaccato.
Alla domanda su chi avrebbe dovuto, a parer loro vincere hanno risposto: “Morgan! Chi altro?” e “Avrei dovuto vincerlo io! Non parteggiavo per nessun altro e lo confesso in modo sincero…”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram