Home Spettacolo Isola dei Famosi 2010: Carlo Freccero si lamenta del calo degli ascolti

Isola dei Famosi 2010: Carlo Freccero si lamenta del calo degli ascolti

L’autore televisivo ed esperto di comunicazione Carlo Freccero, impegnatissimo con il canale satellitare Rai4 di cui è direttore (ma è anche presidente di RaiSat), ha ben pensato di unirsi alla schiera di uomini di televisione che sono rimasti delusi dalla settimana edizione de L’Isola dei Famosi. Alla vigilia della finale infatti Freccero si è confessato con Italia Oggi, mettendo così in dicussione la gestione di Mauro Masi (già criticato per l’esilio inflitto ad Aldo Busi), dopo che anche egli ne ha risentito in prima persona vedendo scendere il livello degli ascolti della fascia riguardante il reality show che va in onda su Rai4.

“L’edizione di quest’anno non ha dato a Rai4 i risultati sperati. La forte editorialità di Rai4 ha faticato a ibridarsi con L’isola dei famosi. E poi l’edizione 2010 è piuttosto debole, si nota poco, tanto che, pur chiamandosi L’isola dei famosi, non ha neanche un famoso in finale. Questo la dice lunga, no?”. Quella di Fruttero appare come una critica giusta e dignitosa, ma sta di fatto che così è lui il primo a perderci. Il direttore di Rai4 non ha esitato inoltre a mostrarsi preoccupato per i dati riguardanti la composizione del pubblico che guarda abitualmente il reality show: sembra infatti che ci sia stato un calo netto di 4 punti nella fascia dai 25 ai 54 anni, mentre c’è stato un balzo notevole nella categoria degli over65. Il drastico cambiamento dell’età degli spettatori in effetti dà da pensare, ed è possibile che questo incida – come del resto l’opinione di Freccero – per quell’eliminazione dei reality show dal palinsesto Rai pronosticata in modo profetico da Simona Ventura. In che modo cambierebbe la nostra televisione se la previsione si rivelasse non priva di fondamento?L’unica speranza che possiamo avere al riguardo è di non correre il rischio di cadere dalla padella nella brace.

Rossella Mazzanti

Comments are closed.