Scuola,divieto assoluto di fumo anche all’aperto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:45

 

Quello che è già divieto imperativo di fumare all’interno delle scuole potrebbe divenire da questo momento in poi totale e assoluto: sarà difatti proibito di farlo sia dentro i locali dei diversi edifici scolastici e sia anche nelle vicinanze e nei cortili o spazi all’aperto; sparirà quindi la classica “pausa-sigaretta” per studenti ed insegnanti che non potranno fumare neppure all’interno dei cortili della scuola.

Questo almeno quanto previsto da un emendamento al ddl intitolato “Disposizioni per la tutela della salute e per la prevenzione dei danni derivanti dal consumo dei prodotti del tabacco.” Il seguente provvedimento, che è stato proposto e presentato giusto un paio di anni fa da parte del senatore  del Pd Ignazio Marino, è al momento attuale  sotto l’esame della Commissione Salute del Senato che è stata chiamata a pronunciarsi in sede deliberante; stando a quanto riportato dalla rivista specializzata “La Tecnica della scuola” la discussione va avanti spedita e rapida  e senza neppure troppi dissidi e contrasti tra maggioranza ed opposizione  che hanno predisposto e presentato numerosi emendamenti. Di questi ultimi uno, grandemente condiviso, consta appunto del divieto di fumo esteso anche alle zone esterne sia di ospedali che di scuole; visto l’accordo che si è avuto e la concordanza di pareri non ci dovrebbero essere difficoltà ad accogliere l’emendamento.

Si reputa possibile che il voto da parte della Commissione arrivi già nel corso delle prossime settimane; dopo ciò il provvedimento andrà alle Camere e, come evidenzia “La Tecnica della scuola” , se non vi saranno ostacoli o problemi la proposta del senatore  Ignazio Marino potrebbe tramutarsi in legge già nel corso del prossimo autunno, di modo che già dall’anno che verrà saranno vietate  dai cortili e dagli spazi scolastici sigari, pipe e sigarette varie.

Rossella Lalli