Uomini e donne, Roberta Pontesilli: «Il giorno della scelta di Giuseppe Mazzitelli ero al settimo cielo»

Una settimana fa Roberta Pontesilli aveva annunciato, tramite Facebook, la fine della sua relazione con Giuseppe Mazzitelli, incontrato a Uomini e donne. La loro relazione non è durata molto ma è stata vissuta molto intensamente.

In un’intervista rilasciata da Roberta stessa per i lettori di http://ilblogdiuominiedonne.iobloggo.com/ si ritorna al giorno della scelta.
«Il giorno della scelta ero al settimo cielo, dopo mesi finalmente quello che desideravo si era avverato e poi nel migliore dei modi, tutto era perfetto!!! C’è comunque da mettere in conto che durante il programma conosci una piccola parte della persona, quindi ti trovi a vivere con una persona da conoscere… Il primo periodo siamo stati molto insieme e siamo stati bene, ci siamo trovati su molte cose, lui è sempre stato molto dolce e protettivo con me. Quando eravamo insieme non mi faceva mancare nulla, ma a lungo andare ci sono stati fattori che mi hanno fatto capire che forse non eravamo così compatibili come credevo, purtroppo succede! Alcuni mi hanno definita una persona fredda, ma non è assolutamente così… forse però sono molto razionale, se capisco che non potrebbe andare vado anche contro tutto ma chiudo, preferisco stare male subito che dopo».

La Pontesilli spiega cosa poi ha portato alla fine del loro amore, ripartendo anche da quanto pubblicato dai magazine di gossip.
«Le foto sorridenti erano più che reali, spesso ho sentito che i giornali hanno storpiato notizie o allegato determinati articoli a foto che non c’entravano nulla… per noi non è stato così, quello che hanno scritto e quello che si è visto è stato tutto reale! Siamo stati anche a Napoli una seconda volta e siamo stati bene, e ripeto: quando eravamo insieme eravamo sereni e felici. Il motivo che ci ha portato a prendere questa decisione credo sia il modo diverso che abbiamo di vedere alcune cose e questo non ha permesso che ciò che si era creato all’inizio crescesse, o almeno da parte mia».