Genoa-Milan, Scritta choc vicino San Siro: “Uccideremo un altro genoano”

Lo Stadio Marassi dove domenica si giocherà Genoa-Milan

Continua a far notizia la scelta del Casms di non vietare la trasferta ai tifosi del Milan nella partita contro il Genoa, che si giocherà questa domenica allo stadio Marassi alle ore 15. Ieri infatti è apparsa sui muri di via dei Rospigliosi a Milano (vicino allo stadio di San Siro) una tremenda scritta: “Uccideremo un altro genoano”.

Gli inquirenti e i residenti che l’hanno notata ieri non sanno se è stata scritta da un mitomane o da un gruppo di tifosi del Milan, tuttavia sono molto preoccupati che la “profezia” possa avverarsi, e che domenica si possano verificare degli incidenti durante il match di Marassi che potrebbero portare all’uccisione di un altro tifoso, così come avvenne nel 1995 a Vincenzo Claudio Spagnolo nel corso di un Genoa-Milan di campionato.

La frase trovata in prossimità dello stadio di San Siro arriva dopo una lunga settimana, dove il Casms aveva dato il via libera alla trasferta a Genova per i tifosi rossoneri, che siano però provvisti di tessera del tifoso. Una decisione che non era stata presa bene dai tifosi del Genoa, che per domenica hanno deciso di organizzare una manifestazione vicino alla stazione Brignole, dove arriveranno gran parte dei tifosi del Milan, e che ha lasciato interdette anche le Istituzioni del capoluogo ligure, che da giorni stanno lavorando per portare il Comitato a rivedere le proprie decisioni.

Il Casms però non sembra molto deciso a fare dei passi indietro, perchè vietare una trasferta a dei supporters che hanno la famosa “Tessera del Tifoso” sarebbe come ammettere l’insuccesso di questa iniziativa, alla quale invece il Ministro dell’Interno Maroni crede tanto. Per questo motivo molto probabilmente non ci sarà l’annullamento della trasferta dei tifosi rossoneri, ma di sicuro arriveranno più Forze dell’Ordine a presidiare la zona di Marassi, soprattutto dopo l’irrispettosa scritta che è apparsa ieri vicino allo stadio di San Siro.

Simone Lo Iacono