Grande Fratello 10: Giorgio Rochini ed il suo debutto in teatro

Per molti ragazzi, la partecipazione al reality show Grande Fratello, ha sempre avuto una forte attrattiva da un punto di vista del futuro professionale che può dare. Tra i concorrenti, infatti, al fianco dei (pochi) inquilini della Casa più spiata d’Italia, che dichiarano di aver partecipato solo con l’intento di fare un’esperienza diversa, o magari una sfida con stessi, o ancora per diffondere un messaggio all’intero paese (come è stato, per esempio, l’obiettivo di Gabriele Belli, concorrente di quest’ultima edizione), c’è un vasto numero di ragazzi, che senza peli sulla lingua, spera di poter sfruttare al massimo, una volta usciti, la vetrina che il Grande Fratello può rappresentare, al fine di realizzare i propri sogni e, magari, sfondare nel mondo dello spettacolo. Vero è che sono in tanti a provarci, eppure non tutti riescono ad avere un successo tale da togliersi da dosso, dopo un po’ di tempo, la semplice etichetta di “gieffino”.

Tra i ragazzi di questa decima edizione da qualche mese terminata, però, sono in tanti a provare il grande salto, e tra loro, uno in particolare sembra (quasi) avercela fatta. Stiamo parlando del “fidanzato d’Italia”, come lo ha definito il trionfatore Mauro Marin, ovvero di Giorgio Ronchini, ex rappresentante di telefonia veneto.

Il ragazzo, ha infatti da poco debuttato nei panni di attore, nello spettacolo “Organze” andato in scena a Roma, in cui ha interpretato la parte di un sordomuto, rappresentante del mondo giovanile, che lancia alla società un messaggio, “e cioè che noi non abbiamo spazio per esprimerci”, dichiara Giorgio. “I ragazzi della mia generazione sono percorsi dall’impeto, ma non vengono ascoltati”.

Regista dello spettacolo, Raffaele Curi, il quale aveva adocchiato Giorgio già all’interno della Casa, per poi contattarlo successivamente attraverso la Endemol. “Quando ci siamo incontrati, la prima cosa che mi ha chiesto è stata ‘Cosa ci facevi in mezzo a quelli là?’”, racconta Giorgio. Ciò che ha colpito di lui al regista, è stato invece in modo in cui ha risposta ad Alessia Marcuzzi alla domanda di poter incontrare il fratello.

Dopo tale esperienza, Giorgio, entusiasta, dichiara di voler proseguire su questa strada: “Ho tutta l’intenzione di farlo!”, dichiara.

Emanuela Longo